In tribuna Dzeko sorride, coccola l’ultimo arrivato - Reynolds - e si gode la Roma che in nove minuti, nel primo tempo, fa saltare in aria la difesa più forte del campionato. Lui è in tribuna, ancora una volta e, sfumato lo scambio con Sanchez - la rivolta dei tifosi e la poca convenzienza economica alla base del mancato affare - però, da oggi - a meno di colpi di mercato clamorosi . si lavora per ricucire lo strappo con Fonseca. Nel frattempo, continua a segnare il sostituto di Dzeko, Borja Mayoral, a quota nove gol in campionato e perfettamente integrato nei meccanismi di gioco di una squadra che sembra aver ritrovato gioco, gol e un minimo di serenità. E domenica c’è Juve-Roma, senza Pellegrini squalificato.