Nahitan Nandez, 26 anni, uruguaiano in forza al Cagliari dopo tre anni al Boca e sei al Penarol: ha segnato 4 gol in 67 gare dal 2019 in Italia
Nahitan Nandez, 26 anni, uruguaiano in forza al Cagliari dopo tre anni al Boca e sei al Penarol: ha segnato 4 gol in 67 gare dal 2019 in Italia
di Mattia Todisco Dopo l’Arsenal anche l’Inter rinuncia alla partecipazione alla Florida Cup. Troppo alto il rischio di contagi, in forte aumento negli Stati Uniti. I nerazzurri avrebbero dovuto giocare il 25 luglio contro i gunners e tre giorni dopo contro l’Everton o i Millonarios. Così non sarà, la squadra resterà in Italia e la società si sta muovendo per trovare altre soluzioni per il calendario delle amichevoli. Rinviato quindi anche l’esordio di Socios.com sulla nuova maglia, accordo ufficializzato ieri: 20 milioni per il primo anno e un’opzione in mano al club per prolungarlo nei successivi tre, in caso contrario l’azienda resterà ma non come front jersey. Nel Centro Sportivo di Appiano si è intanto svolto nel pomeriggio l’allenamento congiunto con la Pro Vercelli: 4-0 e reti di...

di Mattia Todisco

Dopo l’Arsenal anche l’Inter rinuncia alla partecipazione alla Florida Cup. Troppo alto il rischio di contagi, in forte aumento negli Stati Uniti. I nerazzurri avrebbero dovuto giocare il 25 luglio contro i gunners e tre giorni dopo contro l’Everton o i Millonarios. Così non sarà, la squadra resterà in Italia e la società si sta muovendo per trovare altre soluzioni per il calendario delle amichevoli. Rinviato quindi anche l’esordio di Socios.com sulla nuova maglia, accordo ufficializzato ieri: 20 milioni per il primo anno e un’opzione in mano al club per prolungarlo nei successivi tre, in caso contrario l’azienda resterà ma non come front jersey. Nel Centro Sportivo di Appiano si è intanto svolto nel pomeriggio l’allenamento congiunto con la Pro Vercelli: 4-0 e reti di Brozovic, Calhanoglu (provato mezzala sinistra come nel test col Sarnico di settimana scorsa) e doppietta di Mulattieri. Del gruppo ieri in campo non faceva parte Dalbert, ufficialmente al Cagliari in prestito con diritto di riscatto. Sembra invece più complicato trovare una quadra con i sardi per una formula simile da utilizzare in vista di un possibile trasferimento in Lombardia di Nahitan Nandez. Il presidente Giulini vuole monetizzare garantendosi almeno un obbligo, anticipato da un prestito abbastanza oneroso. Le casse nerazzurre ad oggi non permettono un passo avanti del genere. Dall’altra parte del Naviglio l’amichevole prevista nel weekend è quella di domani alle 17 contro il Modena. Rispetto al gruppo che giocherà l’amichevole, la società spera di poter aggiungere un sostituto di Calhanoglu e un altro giocatore di fascia. Per quest’ultimo profilo si sta lavorando al ritorno di Diogo Dalot, già lo scorso anno in prestito dal Manchester United e che i rossoneri potrebbero acquistare con la medesima formula. Nel frattempo è molto vicino l’arrivo del diciannovenne Kaio Jorge, che dovrebbe sbarcare in Italia grazie a un indennizzo di circa 4 milioni di euro al Santos.

La Juventus è alle prese sempre con il nodo Dybala, per il quale si registra nelle ultime ore un forte interessamento del Barcellona. Il gradimento del club blaugrana è confermato ma resta una pista complicata per tutta una serie di motivi: dalla volontà della Juve di non privarsene alla sovraffollamento in attacco degli spagnoli con interpreti di primissimo livello e con ingaggi faraonici. Nelle prossime settimane il direttore sportivo bianconero Federico Cherubini cercherà di impostare la trattativa per il rinnovo del contratto della Joya: ancora nessun incontro fissato, ma c’è la volontà comune di estendere il contratto in scadenza nel 2022. Un segnale importante per l’ambiente ma anche una messaggio ai naviganti: la Juve vuole ripartire dal suo numero 10 che ieri frattanto ha accusato un risentimento muscolare che lo terrà fermo almeno una settimana.

La Juventus è anche impegnata soprattutto sul fronte Locatelli. Con Ronaldo che dovrebbe restare, il rinforzo più importante richiesto da Allegri è proprio l’azzurro. I bianconeri aspettano che il Sassuolo abbassi le pretese rispetto alla richiesta di 40 milioni di euro e lavorano su una formula per un pagamento spalmato su più bilanci. Il punto di forza è il gradimento del giocatore, che vuole solo i bianconeri e ha scartato la possibilità di trasferirsi all’estero.

Altro giocatore corteggiatissimo all’estero è Lorenzo Pellegrini: il contratto che lo lega alla Roma scadrà a giugno 2022 e per il club giallorosso sembra intenzionato a rinviare i discorsi per il rinnovo a settembre, per concentrarsi solo sul calciomercato. L’obiettivo di entrambe le parti è quello di continuare insieme ma non basterà rimuovere la clausola da 30 milioni nel nuovo accordo: serve anche un aumento di ingaggio, che al momento è di 2.5 milioni a stagione. Nel frattempo sul numero 7 giallorosso c’è il forte interesse del Tottenham. Paratici, nuovo ds degli Spurs, vuole capire se ci sono le condizioni per portare il centrocampista a Londra senza pagare l’intero importo della clausola rescissoria.