Buffon 6,5. Quarantatrè anni e non sentirli al freddo dello Stadium. Sul pezzo come un debuttante qualunque. E’ il suo elisir.

Dragusin 6. Il giovane romeno aveva già debuttato in Champions e in A: chiude il cerchio con una prestazione pulita.

Demiral 6. Floccari è uno del mestiere, onesto duello.

De Ligt 6. Come il compagno di reparto, ha bisogno di minutaggio.

Frabotta 7. Tredicesima presenza stagionale, lui è quasi un veterano. Il primo lampo della gara è un suo sinistro: il piede è caldo e, infatti, sforna il 2-0.

Bernardeschi 5,5. Serata storta, non incide mai: uno scontro con Sernicola lo manda ko.

Fagioli 6. Si propone, è ovunque: ma la voglia di dimostrare sconfina un po’, tanto da rischiare il giallo.

Rabiot 6,5. Un suo strappo in avvio vale il calcio di rigore. Marca di più la differenza di passo con gli avversari.

Ramsey 5,5. Dei potenziali titolari è quello con l’atteggiamento meno incisivo.

Kulusevski 7,5. L’assolo con assist per il gol di Frabotta è farina che si trova solo nel sacco dei campioni. Sigla il 3-0.

Morata 7. Vuole il gol, e lo trova con un rigore perfetto: rete n. 13 in stagione. Esce dolorante.

Pirlo 6. Sfrutta l’occasione per testare i giovani e ci riesce.

Di Pardo 6. Altro ’deb’ di serata. Chiesa 7. Assist per Kulusevski e il gol del 4-0. Alex Sandro 6. Mezz’ora di rodaggio. Da Graca e McKennie sv.

Voto squadra: 6,5.

Gianmarco Marchini