Il Dpcm di inizio dicembre ha apportato alcune importanti modifiche nello svolgimento dello sport. Una di queste ha riguardato anche il golf che, con ratifica della Federazione, il 9 dicembre ha sospeso qualsiasi tipo di competizione dai calendari agonistici nazionali. La Federazione Italiana Golf ha ufficializzato che non ci saranno eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale fino al 31 gennaio 2021, così si legge sul sito del Coni. Il golf non è diventato improvvisamente uno sport a rischio contagio. Infatti la sua pratica individuale e all’aria aperta lo rendono una delle discipline più sicure e praticate in tutto il mondo. Anche in Italia i circoli sono aperti per l’allenamento sia in campo pratica che sul percorso.

Andrea Ronchi