Rimonta show di Patrick Reed che a Dubai vola in testa al Dp World Tour Championship di golf, ultimo atto stagionale dell’European Tour che domenica incoronerà il miglior giocatore 2020 del circuito. Qualche difficoltà di troppo per Renato Paratore, unico azzurro in gara, solo 53o. Negli Emirati Arabi Uniti, a metà gara è Reed la superstar. Il Masters Champion 2018, favorito della vigilia (e primo nella money list), punta a diventare il primo player americano a vincere la Race to Dubai, l’ordine di merito dell’European Tour. Il 30enne di San Antonio (Texas), grazie a un parziale di 64, -8 (il migliore di giornata) - caratterizzato da nove birdie e un bogey - su un totale di 134 (-10) colpi, è risalito dalla nona alla prima posizione. E dopo 36 buche (su un totale di 72) vanta due colpi di vantaggio sul britannico Matthew Fitzpatrick, sempre secondo con 136 (-8). Sul percorso del Jumeirah Golf Estates (par 72) condividono la 3a posizione (137, -7) altri due giocatori inglesi: Laurie Canter (secondo all’Open d’Italia) e Tyrrell Hatton (numero 10 mondiale). Oggi il "moving day" prima del gran finale. A Dubai Reed sale in cattedra e torna ad essere il favorito assoluto nella corsa al trono europeo.