Prima Sergio Busquets, adesso lo juventino Dejan Kulusevski e il bolognese Mattias Svanberg: il Covid-19 ha preso di mira le stelle di Spagna e Svezia, Nazionali che guardacaso esordiranno una contro l’altra lunedì prossimo a Siviglia nel Gruppo E dell’Europeo e che si trovano in una situazione di grande incertezza. E per la nazionale di Andersson, filosoficamente contraria a vaccinare i calciatori prima di qualsiasi altro connazionale, ora è rischio cluster. Se a Madrid le polemiche dopo la positività del difensore catalano hanno oggi indotto le autorità a dare l’ok definitivo per vaccinare tutto il gruppo, poche ore dopo a Stoccolma è scoppiata la grana dei due protagonisti del campionato italiano, che sono stati isolati ma restano disponibili, nella speranza che possano giocare i successivi match.