TENNIS

Un solo uomo su 8 miliardi di persone. Uno solo. SI chiama Daniil Medvedev e stasera (22 ore italiane) proverà a cancellare il dono dell’immortalità che gli Us Open potrebbero regalare a Nole Djokovic. In due parole: Grande Slam. Un solo passo invece, l’ultimo, manca a The Djoker - che ha battuto Sasha Zverev al quinto set vendicando la semifinale di Tokio - per rendere leggendaria la sua già immensa carriera. La finale con Medvedev non è solo la sfida tra numero uno e due del mondo ma sarà anche il remake degli Australian Open, dove The Djoker s’è imposto in tre set. Medvedev è caccia del primo Slam in carriera dopo aver perso la finale proprio qui a Flushing Meadows contro Nadal nel 2019 e in Australia con il fenomeno serbo. Per The Djoker sarebbe, in caso di vittoria, non solo Grande Slam ma anche il 21esimo major della carriera, uno in più di Federer e Nadal. Motivo in più perchè i ’Rogeristi’ e i ’Rafisti’ tifino contro Nole, per niente amato da queste parte.

p.f.