Francesca Marsaglia terza nella libera di Lake Louise (Ansa)
Francesca Marsaglia terza nella libera di Lake Louise (Ansa)

Lake Louise (Canada), 7 dicembre 2019 - Il weekend di Coppa del Mondo femminile porta finalmente un podio alla squadra azzurra: ci si aspettava un riscatto di Sofia Goggia, è arrivata invece la splendida prova di Francesca Marsaglia, che segna il primo piazzamento italiano nelle discipline veloci per questa stagione, dando continuità a quanto visto in campo maschile sulla stessa pista con Paris una settimana fa.

Marsaglia (anche il fratello Matteo è in nazionale), pettorale numero 22, è partita nel terzo gruppo dopo una pausa prolungata per via della caduta della norvegese Lie che ha indotto uno stop di qualche minuto. L'atleta romana si è fatta valere con un ottimo tempo che le ha permesso di piazzarsi al terzo posto dietro a Schmidhofer e Shiffrin, autrici entrambe di manche sontuose seppur facilitate da una pista molto meno segnata rispetto a quella su cui ha corso l'azzurra.

L'austriaca ha trovato il successo con una gara in cui ha fatto la differenza sulla parte bassa, controllando nei primi intermedi per poi scatenare la sua velocità una volta uscita dalla doppia curva Fishnet-Fallaway, al punto da mettersi dietro chi era scesa prima di lei (Ledecka, vincitrice ieri, era parzialmente in testa e poi quarta all'arrivo), e anche chi ha percorso la propria manche dopo. Tra queste appunto Mikaela Shiffrin, reduce da una prova sottotono nella giornata di ieri e fenomenale nella parte alta del tracciato, con un solo errore che le ha tolto velocità facendole perdere l'enorme gap che si era costruita nella prima parte. Al traguardo è seconda con il rammarico di aver potuto centrare la sua seconda vittoria in carriera nella disciplina con cui ha meno feeling.

Non sono arrivate soddisfazioni invece dalle altre italiane. Sofia Goggia non è riuscita a entrare nelle dieci, nonostante una partenza super che aveva fatto sognare anche il primo posto: il settore centrale è stato viziato da diversi errori che hanno portato anche a un calo di velocità, decisivo nel finale di gara. Anche Delago era partita con ottimi parziali che le hanno fatto credere nel podio, ma un errore l'ha mandata fuori pista togliendole la possibilità di ottenere un grande risultato. Dietro invece l'altra Delago, Nadia, ed Elena Curtoni.