Joaquin Correa, 27 anni
Joaquin Correa, 27 anni
HANDANOVIC 6. Sbaglia a non uscire e rimedia lui stesso, con una gran parata su Amian. Nella ripresa solo due interventi per bloccare palloni centrali e innocui. D’AMBROSIO 6. Crea i presupposti del primo gol sganciandosi a destra, in difesa non viene sollecitato granché. Sempre pronto all’occorrenza. SKRINIAR 6. Perno centrale della retrouguardia, gli basta fare il minimo...

HANDANOVIC 6. Sbaglia a non uscire e rimedia lui stesso, con una gran parata su Amian. Nella ripresa solo due interventi per bloccare palloni centrali e innocui.

D’AMBROSIO 6. Crea i presupposti del primo gol sganciandosi a destra, in difesa non viene sollecitato granché. Sempre pronto all’occorrenza.

SKRINIAR 6. Perno centrale della retrouguardia, gli basta fare il minimo indispensabile per rendere innocuo Manaj e chiunque passi dalle sue parti.

DIMARCO 6,5. Tante iniziative in avanti e la cattiveria che serve nei contrasti. Sempre pericoloso sui calci da fermo.

DUMFRIES 6,5. I tempi di inserimento ci sono e ha capacità di corsa in progressione fuori dal comune. Il tocco di palla è da migliorare. Prova confortante, in attesa di altri test.

GAGLIARDINI 6,5. Inizio a ritmi lenti, trova l’inserimento giusto per sbloccare il risultato e ci riprova nella ripresa.

BROZOVIC 6,5. Il computer della squadra, attorno al quale gira tutto il meccanismo. Rifiata solo nei minuti finali.

CALHANOGLU 6,5. Tante giocate di qualità, Provedel gli dice due volte di no quando cerca di entrare nel tabellino.

PERISIC 6,5. Il binario con Dimarco funziona, trova spesso il modo di arrivare sul fondo e si arrabbia quando i compagni non lo servono nel modo corretto.

CORREA 6. Poco concreto nei sedici metri finali. Sfortunato in occasione della traversa colpita all’inizio del secondo tempo. MARTINEZ 6,5. Intelligente la sponda per Gagliardini, molto meno il giallo rimediato per reagire a un fallo subito. Guadagna e trasforma il rigore del 2-0.

Sensi 6. Deve solo controllare il palleggio in una gara che l’Inter sta dominando.

Dzeko 6. Ci prova dal limite: largo.

Sanchez 6. Ha voglia e si vede.

Vidal e Vecino sv.

All. INZAGHI 6,5. Vittoria quasi senza patemi nonostante diverse assenze e qualche scelta legata a logiche di turnover. La rincorsa al primo posto continua.

Voto squadra 6,5.

Mattia Todisco