di Leo Turrini Primo giorno di scuola per la Formula Uno. Tra le dune di Sakhir. Il mondiale riparte dal Bahrain, dove pochi mesi fa Roman Grosjean scampò ad un pauroso incidente. Oggi sono in programma le conferenze ufficiali, domani le prove libere. Tutti i pronostici sono per Lewis Hamilton: a Londra gli allibratori pagano pochissimo l’eventuale conquista...

di Leo Turrini

Primo giorno di scuola per la Formula Uno. Tra le dune di Sakhir. Il mondiale riparte dal Bahrain, dove pochi mesi fa Roman Grosjean scampò ad un pauroso incidente. Oggi sono in programma le conferenze ufficiali, domani le prove libere. Tutti i pronostici sono per Lewis Hamilton: a Londra gli allibratori pagano pochissimo l’eventuale conquista dell’ottavo titolo mondiale da parte dell’asso della Mercedes. Anche per i bookmakers l’unica alternativa al sette volte iridato è rappresentata da Max Verstappen con una Red Bull apparsa competitiva nei test.

Il rito. Intanto Stefano Domenicali, l’italiano che ha preso il posto che fu di Bernie Ecclestone, ha confermato l’impegno di tutta la Formula Uno contro qualunque forma di discriminazione. "We race as One resta il nostro motto – ha spiegato l’ex presidente della Lamborghini –. Come già l’anno scorso i piloti potranno manifestare nel modo che riterranno più opportuno la loro sensibilità sui grandi temi del razzismo, della inclusione e della sostenibilità ambientale".

Un anno fa, sulla scia delle proteste negli Usa contro i soprusi ai danni degli afroamericani, fu Lewis Hamilton a portare in pista l’iniziativa “Black lives matter”. Il campione del mondo ha ribadito di voler proseguire sulla stessa strada.

Le donne. A proposito di inclusione. La Ferrari, già sull’argomento lodevolmente in prima linea, ha deciso di ampliare la partecipazione femminile alla sua Scuola per piloti emergenti. Entro il 2023 potrebbero essere quattro le ragazze ammesse nella Accademia dalla quale sono usciti Charles Leclerc e Mick Schumacher.

Non solo. In questo 2021 Maya Weug, 16enne olandese prima donna a vestirsi di Rosso dopo la recente vittoria nel contest con tante colleghe da tutto il mondo, debutterà nel campionato italiano di Formula 4. La sua monoposto sarà gestita dal team Iron Lynx di Cesena.