Italo Cucci

È la solita storia del pallone. Passa la buriana (di solito uno scandalo, possibilmente storiacce di soldi) torna il calcio, si gioca, si tira un bel respiro, aria tristallegra se perdi o vinci, ma vivaddio il divertimento è qui, allo stadio. E ti stupisci che qualcuno abbia voluto avvelenarti questo miserello momento di pace mentre intorno... Non voglio neppure pensarci. Ho ancora negli occhi i gol di Insigne e Mertens, la manita del Napoli dedicata a una Lazio battagliera, ancorché afflitta dall’ennesima svista della Var.

Segue all’interno