La Danimarca si conferma campione del mondo di pallamano. Nella finale giocata al Cairo, i danesi bissano il titolo conquistato due anni fa superando la Svezia per 26-24. Dopo un primo tempo in perfetta parità (13-13), i campioni in carica sono usciti alla distanza grazie ai giocatori determinanti: il portiere Niklas Landin e Mikkel Hansen (7 gol), miglior realizzatore della sua squadra. La Danimarca, ad un passo dalla eliminazione nei quarti contro l’Egitto (salvata da una clamorosa sciocchezza della nazionale di casa negli ultimi secondi) ha poi vinto meritatamente: per la Svezia due anni di attesa per ritentare la caccia al titolo iridato.