Zlatan Ibrahimovic ha praticamente rinnovato il suo contratto al Milan dove resterà fino al 2022: 6,5 milioni il suo ingaggio per la prossima stagione
Zlatan Ibrahimovic ha praticamente rinnovato il suo contratto al Milan dove resterà fino al 2022: 6,5 milioni il suo ingaggio per la prossima stagione
di Luca Talotta Riesce sempre a sorprendere, Zlatan Ibrahimovic. Anche quando pensi che non abbia più nulla da mostrarti, che ormai abbia già fatto tutto ciò che può, ecco il classico coniglio tirato fuori dal cilindro. Un personaggio come lui non può rimanere con le mani in mano, godersi i tanti, tantissimi soldi guadagnati in carriera e p+assare le serate sul divano abbracciato a figli e moglie. No, lui va oltre. E guarda al futuro. L’ultima novità, in rigoroso ordine cronologico, è arrivata dalla Francia:...

di Luca Talotta

Riesce sempre a sorprendere, Zlatan Ibrahimovic. Anche quando pensi che non abbia più nulla da mostrarti, che ormai abbia già fatto tutto ciò che può, ecco il classico coniglio tirato fuori dal cilindro. Un personaggio come lui non può rimanere con le mani in mano, godersi i tanti, tantissimi soldi guadagnati in carriera e p+assare le serate sul divano abbracciato a figli e moglie. No, lui va oltre. E guarda al futuro. L’ultima novità, in rigoroso ordine cronologico, è arrivata dalla Francia: Ibra farà l’attore. E d’altronde ce l’aveva annunciato il diretto interessato, direttamente dal palco più importante d’Italia, quello del Festival di Sanremo: "Mi piacerebbe fare l’attore". Detto, fatto. Sembrava uno scherzo e invece, come sempre, Zlatan ha sorpreso tutti: lo svedese reciterà una parte nel nuovo film della saga di Asterix, diretto dal regista francese Guillaume Canet. Il titolo della pellicola è "Asterix e Obelix: l’impero di mezzo" e la sua uscita è prevista nella sale cinematografiche, pandemia permettendo, per il 2022.

Nel film Ibra sarà Antivirus, un legionario romano, e reciterà al fianco della cantante Angèle, degli youtuber McFly et Carlito e del rapper Orelsan, oltre agli attori Marion Cotillard e Vincent Cassel. Le riprese, che dovevano essere effettuate in Cina nel 2020, erano state in un primo tempo posticipate causa covid. Ma, spiace per Ibrahimovic, non sarà il primo sportivo al fianco di Asterix e Obelix: prima di lui, infatti, erano già apparsi nelle pellicole Michael Schumacher, Zinedine Zidane, Tony Parker e Amélie Mauresmo. Dopo il leone ucciso in Sudafrica, con tanto di carcassa portata trionfalmente in Svezia, nuovo capitolo delle mirabolanti avventure del dio Zlatan. Al quale sembra importare sempre meno del campo (mediaticamente parlando, s’intende, nessuno vuole scalfirne l’impegno) e sempre più della sua ipotetica, futura, carriera. Già, ma quando partirà la seconda vita di Zlatan Ibrahimovic? Sicuramente dopo il 2022, anno in cui arriverà a scadenza del suo nuovo contratto da poco stipulato con il Milan. Un accordo su una base di 6,5 milioni di euro all’anno più bonus, per un totale di sette milioni. ma non è detto che, dopo, non possa anche continuare a giocare: a Sanremo aveva detto che gli sarebbe piaciuto fare l’attore e tutti avevano inteso quella frase come una semplice battuta, prima che si tramutasse in solida realtà. Perché non pensare che possa giocare fino a 50 anni, come riferito anche da Mino Raiola qualche giorno fa? La saga di Zlatan è pronta per una sua nuova, mirabolante, puntata.