Adesso è il migliore di tutti, anche i numeri lo certificano: Steph Curry, stella dei Golden State Warriors che l’altra sera hanno battuto i Chicago Bulls per 119 a 93, è salito al primo posto nella classifica di ogni tempo per quanto riguarda i tiri da tre realizzati.

Contro Chicago Curry ha infilato nove triple chiudendo con 40 punti a referto: era la trentaseiesima volta in carriera che realizzava nove tiri da tre, ma stavolta l’exploit gli ha permesso di arrivare a quota 3.366 ’bombe’ in carriera, tra regular season e playoff, superando un certo Ray Allen, che si era fermato a 3.358. A Curry ne mancava una, ha deciso di strafare, ma in realtà il numero che esprime la superiorità assoluta del tiratore dei Warriors è un altro. Perché Ray Allen ha raggiunto il suo record nel corso di 1.471 gare disputate in carriera, mentre a Curry ne sono bastate ‘soltanto’ 866, quindi 600 partite in meno. La media è di quasi 4 tiri da tre messi a segno in ognuna di queste partite...