SZCZESNY 5. L’insicurezza che non ti aspetti: non impeccabile sull’1-1, quando respinge troppo centrale su Mandragora, poi colpevolmente beffato sul suo palo da Sanabria. Riscatto solo parziale con la parata sul paraguaiano al 90’. CUADRADO 6. Avvio in salita con Ansaldi e Mandragora che spesso gli scappano, poi si riabilita con un...

SZCZESNY 5. L’insicurezza che non ti aspetti: non impeccabile sull’1-1, quando respinge troppo centrale su Mandragora, poi colpevolmente beffato sul suo palo da Sanabria. Riscatto solo parziale con la parata sul paraguaiano al 90’.

CUADRADO 6. Avvio in salita con Ansaldi e Mandragora che spesso gli scappano, poi si riabilita con un paio di affondi dei suoi conditi da cross d’autore.

DE LIGT 5,5. Soffre Belotti. E sul 2-1 non è pronto in chiusura.

CHIELLINI 6. Non tradisce mai, il Chiello, ma in questa stagione che sarà forse la sua ultima in bianconero deve sudare più del dovuto. Suo l’assist per CR7.

ALEX SANDRO 5. Due brutti errori e un atteggiamento troppo molle per il derby, solo in parte bilanciati da un paio di incursioni.

KULUSEVSKI 4,5. Da esterno di centrocampo è imbrigliato. Uno sciagurato passaggio innesca il 2-1 granata.

DANILO 5. Mediano per cause di forza maggiore, presidia senza creare: e l’azione dell’1-1 parte da una sua respinta sghemba.

BENTANCUR 6. Una faticaccia, dover inventare mentre si rincorrono i granata che sbucano ovunque. Sirigu gli nega il gol.

CHIESA 7,5. Un gol che trasuda classe (il 12esimo in bianconero), poi un altro paio di occasioni e un’inesauribile energia.

MORATA 6. Più prezioso che vistoso, mette a referto un assist.

RONALDO 6,5. Dopo l’incubo Benevento, si riabilita in parte con un gol che gli consente di acciuffare Romario tra i migliori marcatori di sempre a quota 772 reti: davanti resta solo Bican.

Bernardeschi, Ramsey, Rabiot sv.

All. PIRLO 5,5. Scelte obbligate, ma il cuore dei suoi non è sintonizzato sul derby. Ora deve solo cercare di arrivare tra le prime quattro. E non sarà facile.

Voto squadra 5.

Paolo Grilli