Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Lorenzo Musetti sono i cinque tennisti che il ct azzurro Filippo Volandri ha convocato in vista delle Finals di Coppa Davis, in programma dal 25 novembre con la fase a gironi (l’Italia sarà di scena al Pala Alpitour di Torino, le altre sedi sono Innsbruck...

Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Lorenzo Musetti sono i cinque tennisti che il ct azzurro Filippo Volandri ha convocato in vista delle Finals di Coppa Davis, in programma dal 25 novembre con la fase a gironi (l’Italia sarà di scena al Pala Alpitour di Torino, le altre sedi sono Innsbruck e Madrid) fino al 28 novembre. Per Sinner e Musetti si tratta della prima convocazione. L’Italia è stata sorteggiata nel gruppo E con Stati Uniti e Colombia e il calendario prevede per gli azzurri l’esordio venerdì 26 contro il team Usa. Sinner nel frattempo sarà impegnato nel rush finale per poter rientrare tra i magnifici otto delle Finals Atp di Torino, in programma dal 14 al 21 novembre. Il talento altoatesino è tornato in decima posizione nella classifica che qualifica i primi 8 (in realtà i primi 9 per la rinuncia di Nadal). Per essere dentro la top 8, Sinner deve recuperare 110 punti sul polacco Hubert Hurkacz, ieri sconfitto in tre set da Murray a Vienna: un assist per Jannik. Decisivi per le sorti del talento altoatesino il torneo austriaco (oggi affronta il gigante Usa Opelka) e quello di Parigi-Bercy.

Sul fronte femminile, curioso record ieri sulle pendici del Monte Bianco, teatro del palleggio tennistico più alto di sempre (nella foto). Protagoniste della performance, avvenuta ai 3.466 metri della stazione della funivia Skyway, sono state l’italiana Jasmine Paolini e la russa Liudmila Samsonova. Il primato apparteneva a due icone dello sport come lo svizzero Roger Federer e la statunitense Lindsay Vonn, che avevano palleggiato nel 2014 sullo Jungfrau, a 3.454 metri di quota.