Zinedine Zidane è in isolamento dopo aver saputo di essere entrato in contatto con una persona risultata positiva al Covid-19. Secondo quanto afferma la stampa spagnola, il francese non ha partecipato all‘allenamento di ieri del Real Madrid. Il tecnico è risultato negativo ad un test antigenico ed ora è in attesa dell‘esito del tampone molecolare, nelle prossime ore. È dunque incerta la presenza di Zidane a Pamplona, dove il Real Madrid sfiderà l‘Osasuna domani. Se Zidane non dovesse partire con la squadra, il Real Madrid sarà guidato dal suo vice, David Bettoni.

Altro focolaio frattanto in Premier League: alla vigilia della sfida di Coppa d’Inghilterra contro il Liverpool, l’Aston Villa è stato costretto a chiudere d’urgenza il suo centro sportivo dopo aver registrato un numero significativo di positivi tra i suoi tesserati. Già i test effettuati nella giornata di lunedì - ha fatto sapere il club di Birmingham - avevano costretto molti giocatori della prima squadra e dello staff tecnico all’auto-isolamento, mettendo in grave dubbio lo svolgimento dell’incontro di coppa, valevole per il terzo turno. Ma dopo un secondo turno di test, svoltisi nella giornata di ieri, a fronte di nuovi positivi, la società inglese ha deciso di chiudere le sue strutture di allenamento. "I nostri responsabili medici sono in contatto con la Federcalcio inglese e con la Premier League per stabilire come procedere", si legge in una nota diffusa dall’Aston Villa.