Claudia Cretti (Ansa)
Claudia Cretti (Ansa)

Isernia, 5 luglio 2017 - Bruttissima caduta per Claudia Cretti al Giro Rosa. La 20enne della Valcar Pbm è finita in terra durante la settima tappa, tra Isernia e Baronissi (Salerno), vinta poi da Sheyla Gutierrez Rui. L'atleta bergamasca di Costa Volpino stava percorrendo un tratto in discesa alla velocità di circa 90 Km/h, fa sapere il suo team, quando ha perso il controllo della bici, battendo violentemente la testa contro il guard rail. 

Ora Claudia è ricoverata in prognosi riservata all'ospedale di Benevento: le sue condizioni sono definite molto gravi, e i medici temono danni celebrali.  La ragazza procedeva a tutta velocità e la caduta ha fatto temere il peggio. Trasportata nell'ospedale Rummo, a Benevento, è stata operata d'urgenza alla spalla e alla testa, adesso si trova in prognosi riservata nel reparto di neurologia. La giovane atleta avrebbe diverse fratture e, in base ai primi accertamenti sulla dinamica dell'incidente, avrebbe picchiato la testa sul guard-rail. La 'sua' squadra, la Valcar-Pbm, informa che "le condizioni di Claudia adesso sono molto gravi e l'atleta è in prognosi riservata, perché si temono danni cerebrali. Chiediamo gentilmente di rispettare le persone direttamente coinvolte nella vicenda - si legge, in una nota diffusa dopo l'incidente -: la famiglia dell'atleta in primis, e poi tutte le nostre tesserate, che sono molto scosse per quanto avvenuto. Daremo informazioni su questa vicenda e suoi sviluppi, anche per evitare la diffusione di notizie false o in ogni caso non precise".

L'incidente è avvenuto sulla Statale 87, in prossimità del tratto detto della 'Zingara morta', ricadente nel Comune di Fragneto Monforte, in provincia di Benevento, dunque in pieno comprensorio sannita. La tappa della corsa rosa era partita invece dal Molise, da Isernia, ed era una delle più lunghe (145 chilometri), impegnative. Le notizie sulle condizioni di Claudia Cretti si sono subito diffuse nella carovana della corsa, creando grande apprensione fra atlete e dirigenti, annacquando l'entusiasmo per la vittoria della spagnola Sheyla Gutierrez Ruiz.

Un Giro iniziato con qualche problema e finito nel peggiore dei modi. La Cretti era già caduta nella seconda tappa per poi però aggangiare un buon ottavo posto nella quarta frazione. Oggi l'incidente che rischia di compromettere seriamente la salute della giovane e promettente ciclista. 

La Valcar-Pbm informa in una nota che terrà "aggiornati gli organi di stampa sugli sviluppi di questa vicenda nel corso delle prossime ore". "Per questo - aggiunge - chiediamo gentilmente di rispettare le persone direttamente coinvolte nella vicenda: la famiglia dell'atleta in primis, e poi tutte le nostre atlete che sono molto scosse per quanto avvenuto. Daremo informazioni su questa vicenda e sui suoi sviluppi, anche per evitare la diffusione di notizie false o non precise".

 

#tbt in the cold #Livigno 😎 #staifresco #alreadymissit #tanned #sun #vivalesdraio #neve #ski #cold #valtellina #relax

Un post condiviso da Claudia Cretti (@claudia_cretti) in data: