E’ finita con un palleggio spettacolare di De Cecco a regalare lo scudetto alla Lube Civitanova contro Perugia e a chiudere un cerchio che era stato interrotto dal lockdown. È finita con il ct azzurro Chicco Blengini, chiamato in corsa dalla Lube, a festeggiare il suo secondo scudetto personale prima di tornare a concentrarsi sull’Italia verso le Olimpiadi. E’ finita 3-1 nella serie e anche nella partita (25-20, 25-22, 21-25, 25-21), è finita con la società marchigiana che festeggia il suo sesto scudetto dopo quelli del 2006, 2012, 2014, 2017 e 2019 (solo Modena, tra i club ancora in attività, ne ha di più, 12). Quinto tricolore individuale per Juantorena e per Kovar.

La finale porta il segno proprio di Juantorena (19), Rychlicki (17) e Leal (16), a Perugia non sono bastati Atanasijevic (16) e Leon (17).

Adesso il volley italiano aspetta gli ultimi verdetti: oggi la finale tra Modena e Milano deciderà chi accederà alla prossima Challenge cup, mentre le finali di Champions League a Verona, il prossimo 1 maggio, metteranno di fronte i polacchi del Kedzierzyn Kozle e Trento in campo maschile, tra le fresche campionesse d’Italia di Conegliano e le turche del Vakifbank di Giovanni Guidetti nella femminile.

Poi sarà tempo di nazionali, con la Volleyball Nation League nella bolla di Rimini.

d. r.