27 apr 2022

City, quattro gol e spettacolo: Benzema tiene in corsa il Real

MANCHESTER (Inghilterra)

Che spettacolo all’Etihad Stadium dove il City batte nell’andata della semifinale di Champions un Real che non si arrende comunque mai: gli inglesi sono devastanti in attacco, con tre passaggi sono sistematicamente in porta ma tre volte sul 2-0 e poi sul 3-1 e ancora sul 4-2 il Real riesce a riaprire la partita ed a tenere in bilico il punteggio in vista del ritorno. Che si annuncia già ora pirotecnico. Lo spettacolo parte presto: al 2’ De Bruyne su cross di Mahrez infila la porta del Real; all’11’ Gabriel Jesus fa 2-0 su errore di Alaba. Sembra l’inizio di una notte fantastica per i Citizen che sprecano anche più volte la palla del 3-0 e sono padroni assoluti del campo. Ma Guardiola non ha fatto i conti con Benzema che al 33’ nonostante sia marcato e servito da un cross lento e arretrato di Mendy, infila il 2-1 con una mezza girata esattamente nell’angolino basso alla sinistra di Ederson. Si va all’intervallo sul 2-1, punteggio che sta sicuramente stretto ai padroni di casa. Nella ripresa Mahrez colpisce subito il palo e Carvahal salva su Foden nei pressi della linea. Ma il City è irrefrenabile: e lo stesso Foden servito da Fernardinho fa 3-1. Ancora il Real risponde con Vinicius al 10’. Partita finita? Mai, siamo in Inghilterra, patria dell’intensità. Al 73’ Bernardo Silva segna il 4-2 grazie anche ad un clamoroso vantaggio lasciato correttamente dall’arbitro su un fallo dal limite. Mai dare per finito il Real, che infatti all’81 acciuffa un po’ avventurosamente il 4-2: mani abbastanza clamoroso in area di Laporte e Benzema segna il rigore addirittura con il cucchiaio. Ancelotti protesta per il rigore che però è sacrosanto. E’ 4-3. Per Benzema 41 gol in 41 partite in stagione, numeri da miglior centravanti del mondo, senza dubbio. Al Bernabeu sarà indubbiamente una partita da non perdere al ritorno: i 90 minuti saranno lunghissimi per Guardiola e i suoi.

E stasera nell’altra semifinale il Liverpool affronta i sorprendenti spagnoli del Villarreal guidati dallo specialista delle coppe europee Unai Emery. A tre anni dal trionfo in Champions League contro il Tottenham, i Reds di Jurgen Klopp tornano in semifinale: l’avversario di turno è il sottomarino giallo, autentica rivelazione del torneo dopo aver eliminato la Juventus e il Bayern Monaco. Il primo ad ammettere che il Villarreal non è più una sorpresa ma una realtà del calcio europeo è proprio Klopp che non smette di lodare il lavoro fatto dal suo collega Emery. "Sarà una partita difficilissima, sarebbe anormale il contrario. Impossibile che una semifinale di Champions League sia semplice - ha dichiarato il tecnico tedesco -. Avevo già rispetto per Emery e la sua squadra, ma dopo aver analizzato attentamente il Villarreal, ho detto ‘Wow!’. È un allenatore ossessionato dai dettagli, la sua squadra è in grado di reagire a qualsiasi tipo di risultato, ha un piano sia se è in vantaggio 1-0, sia se è in svantaggio. È un allenatore di livello mondiale, che fa un lavoro incredibile".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?