Arrivano le scuse degli organizzatori dei Giochi di Tokyo per l’incidente “diplomatico” occorso l’altro ieri, durante la cerimonia di premiazione per il duo nel sincro. Le ucraine Marta Fiedina e Anastasiya Savchuk, vincitrici del bronzo, erano state presentate dallo speaker come rappresentanti del Comitato olimpico russo, che invece ha conquistato l’oro. "Per loro Russia e Ucraina sono la stessa cosa", aveva sbottato Tatyana Danchenko, allenatrice del duo russo. "E’ stato un semplice errore a livello operativo ma ce ne scusiamo", fanno sapere gli organizzatori, che ricostruiscono anche la dinamica: "Alle cerimonie vengono utilizzate come lingue francese, inglese e giapponese. Nell’annuncio in francese, lo speaker avrebbe dovuto dire ‘Ucraina’ e invece ha detto ‘Roc’.

E’ successo solo nell’annuncio in francese ma ovviamente le persone se ne sono accorte e lo speaker è stato il primo a scusarsi".