Due splendidi protagonisti nella seconda giornata degli Assoluti di atletica leggera di Rovereto: Paolo Dal Molin (Fiamme Oro) firma il record italiano dei 110 ostacoli con 13”27 (+1.2), Marcell Jacobs (Fiamme Oro) vola in 10”01 nei 100 metri con vento contrario di -1.0. Cade il primato nazionale dei 110hs allo Stadio Quercia: l’impresa è del bronzo degli Europei indoor di Torun che toglie un centesimo al primato di Emanuele Abate, il 13”28 di Torino nel 2012. Per Dal Molin è anche lo standard di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo, ed è un progresso di tredici centesimi rispetto al personale di 13.40 degli Europei di Berlino 2018. Pochi minuti dopo, nel rettilineo dei 100 metri, sfreccia il primatista italiano Jacobs, vincitore del quarto titolo italiano di fila con il secondo tempo in carriera, a un passo dal muro dei 10 secondi che aveva abbattuto a Savona il 13 maggio (9”95) ma in quella occasione con vento a favore di +1.5. Del tutto alle spalle l’infortunio che era seguito al primato italiano, e verso Tokyo lo sprinter bresciano può tornare a sognare.