Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 mag 2022

Champions, all’Italia resta solo Ancelotti

Real Madrid in finale a Parigi contro il Liverpool, il tecnico emiliano si affida a Benzema mentre Klopp recupera in extremis Salah

28 mag 2022
paolo franci
Sport

di Paolo Franci

L’uomo del ’Big Five’, le cinque finali di Champions disputate da allenatore, è anche il terrore dei bookmaker. Pensate un po’: prima della doppia sfida contro il Manchester City, una delle partite più belle della storia del pallone con la musichetta, Carlo Ancelotti in finale lo davano a dieci volte la posta. Una quota quasi offensiva, per peso, forza e lignaggio del Real Madrid. Figuriamoci di Re Carlo.

Abbiamo dato un’occhiata sui diversi banchi, e Jurgen Klopp che alza la Coppa con quel suo sorrisone leggendario lo troviamo a1,55 su Planetwin365, Stanleybet.it e 888sport.it, cioè i grandi bookmaker internazionali che stavolta tingono di Reds la Coppona. Ancelotti lassù, in cima alla torre Eiffel – la finale di Champions Real-LIverpool si gioca a Parigi, per chi fosse distratto – vale tra 2,20 e 2,40. E cioè: nei numeri degli allibratori, per Vinicius e Benzema non c’è scampo, anche se il Vinicius e soprattutto il Benzema (per non parlare di Rodrigo, vero Pep Guardiola?) visti negli ultimi tempi sembrano usciti dal palazzone degli Avengers.

Re Carlo però, è l’uomo che via via, in questa Champions, ha sistematicamente spezzato il banco, mettendo ko gli allibratori. E, soprattutto, di finali ne ha giocate cinque. D’accordo, c’è quella di Kiev del 2018, ma è un’altra storia. In panchina per il Real c’era Zidane, Sergio Ramos azzoppò un Salah planetario e l’avventurae prese la via blanca. E, a proposito, Klopp ha avvisato i suoi: "Non dobbiamo vendicare quella finale, ma vincere questa".

Re Carlo però, si porta dietro questo suo calcio darwiniano, pronto ad evolversi ogni volta, sebbene sembri sempre uguale.. L’ha raccontato lui di essersi trasformato più volte per essere attuale in questi 19 anni di grande calcio europeo, durante il quale ha vinto di tutto. "Dal 2003, anno della prima finale (con il Milan, ndr) ad oggi il calcio è via via cambiato e io mi sono dovuto adattare", ha spiegato. Ne siamo certi: se il padre della teoria evolutiva fosse ancora tra noi, travolto da anomala passione per il pallone, gli chiederebbe un autografo per la capacità di essere testimonial perfetto dei suoi studi.

Le ultimissime dicono che Salah ha recuperato. Klopp dovrebbe preferire Luis Diaz in attacco con Manè e Firmino e Jota pronti a subentrare. Nel Real il dubbio vale solo per Valverde.

Liverpool(4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Konaté, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Thiago Alcántara; Salah, Mané, Luis Díaz. All. Klopp.

Real Madrid:(4-3-3) Courtois; Carvajal, Éder Militão, Alaba, Mendy; Kroos, Casemiro, Modrić; Valverde, Benzema, Vinícius. All. Ancelotti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?