Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 giu 2022
mattia todisco
Sport
26 giu 2022

C’è Ziyech in offerta, il Milan ora ci pensa

Il Chelsea lo ha proposto ai rossoneri, ma lo scoglio è l’ingaggio troppo alto. Piace Zaniolo, in difesa potrebbe tornare Acerbi

26 giu 2022
mattia todisco
Sport
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan
Hakim Ziyech, 29 anni, scuola Ajax, è attualmente al Chelsea con un ingaggio da sette milioni a stagione: è uno dei problemi nella trattativa con il Milan

di Mattia Todisco

Il cambio di proprietà del Chelsea non ha reso meno produttiva la pista tra il Milan e il club londinese, già nel recente passato percorsa con successo con Tomori e Giroud. Il nome nuovo per l’attacco rossonero è infatti uno dei possibili esuberi della rosa di Tuchel, Hakim Ziyech, acquistato due anni fa per 40 milioni di euro e oggi difficile da piazzare nel 3-5-2 del tecnico tedesco. Il giocatore è stato proposto ai rossoneri.

La coppia Maldini-Massara (che ad inizio settimana prossima dovrebbe ufficialmente rinnovare il proprio contratto) sta pensando all’eventuale acquisto. Il profilo piace, non da oggi. In carriera ha fatto bene soprattutto in una posizione di campo nella quale il club cerca rinforzi per avere maggiore fantasia offensiva, avendo Messias (che verrà riscattato dal Crotone) e Saelemaekers, la cui duttilità permette l’impiego anche in altre zolle. L’ostacolo maggiore sembra quello dell’ingaggio da circa 7 milioni di euro l’anno, pur con i vantaggi del Decreto Crescita. Quanto al cartellino, il Milan spera di poter lavorare su un prestito con diritto di riscatto che non pesi troppo sull’esercizio economico.

Al momento la dirigenza sta ancora valutando come distribuire il budget. Non essendo riusciti ad arrivare a Botman, strappato a suon di milioni dal Newcastle, l’innesto per la difesa potrebbe essere non dello stesso impatto e l’acquisto di maggior "grido" potrebbe diventare proprio quello sulla trequarti. È noto da tempo il gradimento per Traoré, classe 2000 del Sassuolo capace di giocare in tante posizioni, ma che nell’ultimo anno ha fatto vedere il meglio soprattutto sul lato dell’intoccabile Leao. I neroverdi sono bottega cara e chiedono 35 milioni.

Valutazione più o meno analoga per Berardi, attivo sulla corsia opposta e arrivato a una completa maturazione tecnica. Occhi aperti anche su Zaniolo, soprattutto se dovesse esserci la frattura con la Roma. Compagno di squadra proprio di Botman nel Lille, Renato Sanches è ancora l’obiettivo principale fra centrocampo e trequarti. È rinato in Francia, dopo gli albori di carriera da enfant prodige e qualche passaggio a vuoto.

La concorrenza da superare è ostica: passato al Paris Saint-Germain, il direttore sportivo Luis Campos vuole sia il tecnico Galtier che il lusitano, avendo lavorato con entrambi (vincendo un campionato).

Uno dei nomi sotto valutazione in retroguardia è invece Francesco Acerbi, altri costi e altra età rispetto a Botman, già passato per la sponda rossonera del naviglio quando evidentemente era meno "pronto" di oggi per vestire una maglia pesante come quella del Milan. Le avventure al Sassuolo e alla Lazio ne hanno forgiato le qualità, ma l’ultima annata in biancoceleste è stata complicata per dissidi con società e tifosi.

Diverso il profilo del belga Theate, 22 anni, ottima stagione al Bologna seppur in un sistema di gioco diverso da quello di Pioli. Anche questa è una pista che viene valutata, comunque.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?