Max Allegri
Max Allegri

Torino, 18 ottobre 2021 - Dopo il preziosissimo successo sulla Roma, il quinto di fila fra campionato e Champions League, la Juventus si rituffa in Europa per affrontare la trasferta a San Pietroburgo contro lo Zenit. Un match chiave per i bianconeri, primi nel girone H con tre lunghezze di margine rispetto ai russi e al Chelsea. Vincere anche mercoledì significherebbe di fatto ipotecare il passaggio agli ottavi di finale. In occasione dello scontro di San Pietroburgo, Massimiliano Allegri potrebbe recuperare Matthijs de Ligt, out ieri sera a causa di un affaticamento all'adduttore. L'olandese si è sottoposto in giornata agli esami del caso, che hanno escluso lesioni. 

Convocazione in forse

Dopo l'allenamento di rifinitura di domani, si deciderà se portare o meno in Russia l'ex Ajax. La scelta potrebbe essere influenzata anche dalla temperatura rigida che i piemontesi troveranno a San Pietroburgo. Non va dimenticato inoltre che la Vecchia Signora domenica prossima affronterà l'Inter a San Siro: un appuntamento importantissimo, che potrebbe spingere Allegri a preservare il proprio numero 4. Nel caso (probabile) che de Ligt non cominci da titolare, toccherà ancora a Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini agire al centro della difesa. Per il resto, sicuramente tornerà dal primo minuto Alex Sandro, nonostante la brillante prestazione sfoggiata da Mattia De Sciglio contro la Roma. 

Out Dybala e Rabiot

Sempre ai box Paulo Dybala, che salterà anche l'Inter a causa del guaio fisico occorsogli durante il match con la Sampdoria. Senza l'argentino, il peso dell'attacco potrebbe ricadere sulle spalle di Alvaro Morata, lui sì rientrato dopo l'infortunio. Non sarà della partita nemmeno Adrien Rabiot, che domani concluderà il proprio periodo di quarantena dopo essere risultato positivo al Covid: se il tampone darà esito negativo, allora il francese potrà riprendere ad allenarsi con la squadra in vista del derby d'Italia. 

Leggi anche: Champions, probabili formazioni e orari tv