Lo scontro di gioco in cui Zaniolo si infortuna (Ansa)
Lo scontro di gioco in cui Zaniolo si infortuna (Ansa)

Roma, 8 settembre 2020 - Le pessime sensazioni di ieri sera purtroppo sono state confermate: contro l'Olanda Nicolò Zaniolo ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, ossia lo stesso tipo di infortunio accusato alla gamba destra nel gennaio scorso. Il giocatore della Roma, uscito al 41' della sfida di Nations League, si è sottoposto questa mattina alla visita specialistica a Villa Stuart, che ha dato l'esito peggiore. 

D'altronde la preoccupazione era già tanta dopo il fischio finale del match di Amsterdam. Le condizioni del classe '99 hanno sostanzialmente fatto passare in secondo piano il successo degli Azzurri. E i timori sono stati confermati dagli esami strumentali, ai quali Zaniolo si è presentato con un viso decisamente scuro. Adesso il gioiellino giallorosso dovrà finire sotto i ferri, per poi cominciare la riabilitazione. L'operazione è in programma già per la giornata di domani, mentre per il rientro in campo non se ne riparla prima di sei mesi. Nel frattempo il mondo del calcio non sta facendo mancare il proprio supporto al ragazzo, inondato di messaggi d'affetto. 

Il comunicato della Roma

"Nicolò Zaniolo è stato sottoposto a risonanza magnetica a Villa Stuart. L’iniziale sospetto diagnostico è stato confermato: il calciatore ha riportato la lesione completa del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e domani verrà sottoposto a intervento chirurgico". 

Mancini

Arriva via Twitter la carezza di Roberto Mancini. "Può suonare banale dire che tornerai più forte di prima, ma sono sicuro che tu ci riuscirai. Forza Nicolò", scrive il ct azzurro, rassicurando il suo gioiello sulla sua presenza in Nazionale.