Alex Zanardi
Alex Zanardi

Bologna, 20 giugno 2020 - Siamo tutti al fianco di Alex Zanardi. Sono tantissimi i messaggi di sostegno postati sul web per il grande campione bolognese, coinvolto in un terribile incidente ieri, durante la manifestazione "Obiettivo tricolore". La missione dell'atleta paralimpico era quella di portare un po' di luce e di speranza dopo la pandemia, grazie alla sua straordinaria forza di volontà che lo ha sempre contraddistinto.

Lo scontro con un tir, che lo ritrova ora appeso ad un filo tra la vita e la morte, ha interrotto improvvisamente la sua corsa. Ma nessuno pensa che Alex possa mollare ora, non così. Il messaggio più forte e significativo è arrivato dal suo amico di sempre, Max Papis, con cui ha corso sui kart fin da quando era un ragazzino. "Sandrino sono con te... ci vediamo alla fine del tunnel, sono lì che ti aspetto", ha scritto Papis sui social, allegando una foto nella quale viaggia sulla handbike di Zanardi.

Tanta forza la provano a trasmettere anche grandi piloti di Formula 1, tra cui il ferrarista Charles Leclerc: "Lotta come sai fare! Sei un grandissimo. Forza". Altri campioni che sono passati per Maranello hanno omaggiato di un pensiero Zanardi, tra cui Fernando Alonso e Felipe Massa. Antonio Giovinazzi, che oggi corre con l'Alfa Romeo, ha scritto un lungo messaggio su Twitter: "Più forte di tutto, il più forte di tutti. Hai dimostrato che non esistono limiti, solo nuove possibilità. Tu che hai fatto capire che vivere con il sorriso è più bello. Siamo tutti qui ad aspettare il racconto di un'altra, ennesima, splendida vittoria".