Arturo Vidal
Arturo Vidal

Milano, 26 marzo 2021 – Potrebbe terminare dopo una sola stagione, e con un ruolo non esattamente da protagonista, l’avventura di Arturo Vidal all’Inter. Il mediano cileno, scalzato da Eriksen nell'undici  titolare, si starebbe guardando intorno e il suo procuratore avrebbe già allacciato i primi contatti per cercare di trovare una nuova sistemazione per il 2021/2022. Ad oggi due ipotesi accreditate: Galatasaray e Marsiglia.

Scadenza nel 2022

Arturo Vidal ha ancora contratto per la prossima stagione, il suo accordo scade infatti nel 2022, ma il suo ruolo all’interno dell’Inter è più defilato rispetto alle aspettative. L’operazione al ginocchio lo ha tolto dai giochi nell’ultimo mese, ma Antonio Conte ora può contare su un Eriksen ritrovato, per una sorta di doppio regista con Marcelo Brozovic, e il cileno in questa stagione non è quasi mai riuscito ad esprimersi sui livelli della Juve. Conte probabilmente sperava in un Vidal più determinante e incisivo. Ecco perché c’è aria di separazione e il suo agente Felicevich non starebbe tardando ad allacciare i primi contatti. Tempo fa si è parlato di un interessamento del Marsiglia, mentre nelle ultime ore i media turchi parlano di un asse con il Galatasaray che sarebbe alla ricerca di un mediano di sostanza e Vidal potrebbe fare al loro caso. C’è però lo scoglio ingaggio, infatti Vidal non vorrebbe scendere dall’attuale emolumento che percepisce all’Inter e i turchi, su questo fronte, nicchiano.

Occhi su Rodriguez

Nel frattempo l’Inter guarda al futuro dell’attacco, sperando in un nuovo Mauro Icardi. La dirigenza nerazzurra starebbe osservando il 19enne del Lecce, scuola Real Madrid, Pablo Rodriguez. Dopo un girone di andata passato ai box per infortunio, l’attaccante portato in Salento da Corvino è sbocciato in Serie B con 4 gol e 2 assist in 11 partite. La punta sembra indirizzata a restare al Lecce in caso di Serie A, ma su di lui ci sarebbe anche la Samp con l’Inter a monitorare in maniera interessata la situazione con la speranza di avere in futuro un nuovo Mauro Icardi.

Leggi anche - Qualificazioni Mondiali, l'Italia non stecca la prima: 2-0 all'Irlanda del Nord