Arturo Vidal
Arturo Vidal

Milano, 31 agosto 2020 - L'Inter si avvicina sensibilmente ad Arturo Vidal e quello che non è riuscito in passato a Marotta può riuscire ora. Il mediano cileno recentemente ha parlato di un suo eventuale ritorno in Italia, usando parole al miele sia per l'attuale tecnico nerazzurro Conte, sia per il suo ex compagno Pirlo e la Juve. Ma c'è una importante differenza: la Juve ha esaurito gli slot extracomunitari per giocatori provenienti dall'estero e non potrebbe inserire in rosa Vidal, mentre l'Inter sì.

Ecco allora che l'affare per i nerazzurri, stavolta, è realmente possibile. Marotta e Conte hanno provato a prendere Vidal sia l'estate scorsa che a gennaio, ma non ci sono riusciti. L'occasione buona arriva adesso, Vidal è fuori dai piani del Barcellona e si potrebbe liberare gratis, favorendo l'Inter a fare un investimento solo sul suo ingaggio e non sul cartellino. La trattativa è ancora lunga, perché da un lato Vidal chiederebbe anche una buonuscita al Barcellona rispetto all'ultimo anno di contratto, ma l'Inter può contare sul lavoro di Felicevich che ha già portato a termine la favorevole operazione Sanchez. Conte spinge per riabbracciare Arturo, artefice di tanti successi in bianconero, e il cambio di rotta sul mercato è apparso evidente con Tonali diretto al Milan e l'Inter a tentare non solo la carta Vidal ma anche quella Kante. Per Conte il cileno è ancora un top player e Marotta è pronto ad agire di conseguenza con un biennale da 6 milioni a stagione. Di fatto Vidal ha dato il via libera al trasferimento all'Inter, si attende che si liberi dal Barcellona.

Decisamente più complicata la pista Kante Nonostante sia meno un perno fondamentale di Lampard, il club londinese, che ha speso tanto in entrata ma di certo non è con l'acqua alla gola, non abbassa la valutazione del francese che sfiora i 60 milioni di euro, cifra impossibile per l'Inter che deve finanziare i suoi futuri acquisti con le uscite. Può essere ceduto Brozovic, ma non è certo, mentre le eventuali uscite di Gagliardini e Vecino rischierebbero di non essere sufficienti a finanziare una tale operazione. E con Tonali vicino al Milan, non è da escludere che nella mediana nerazzurra possa restare Brozovic perno centrale, con Vidal e Barella ai lati e Sensi pronto a salire dalla panchina.