Juric abbraccia Dimarco (Ansa)
Juric abbraccia Dimarco (Ansa)

Verona, 15 febbraio 2021 - Verona e Parma si sfidano nel Monday Night di Serie A, valido per la 22esima giornata di campionato. Kucka sblocca la partita su calcio di rigore al minuto 8, ma un autogol di Grassi propiziato da Dimarco permette ai padroni di casa di pareggiare prima del quarto d'ora. Nella ripresa gli scaligeri completano la rimonta con la rete di Barak sugli sviluppi di un calcio d'angolo al 62'. L'Hellas sale al nono posto a 33 punti in classifica, mentre il Parma - alla quarta sconfitta consecutiva - resta penultimo a quota 13.

Primo tempo

Juric schiera il 3-4-2-1 con Colley e Barak a supporto di Lasagna; dall'altra parte D'Aversa manda i suoi in campo con il 4-3-3 e il tridente Gervinho-Cornelius-Karamoh. Pronti-via ed è calcio di rigore per il Parma. Silvestri commette fallo su Karamoh al minuto 8, il VAR richiama l'arbitro che assegna il penalty. Kucka si presenta dagli undici metri e realizza l'1-0. Il Verona pareggia quasi subito, al 13': Lazovic dalla destra mette un cross interessante, Lasagna devìa e sul pallone si avventa Dimarco. La conclusione dell'esterno viene toccata da Grassi, che nel tentativo di salvare sulla linea insacca la sfera in rete. L'Hellas, rinfrancato dal pareggio, si fa rivedere con Lasagna al 17', ma la conclusione della punta scaligera si spegne alta sul fondo. L'ultimo guizzo del primo tempo arriva da un calcio di punizione di Dimarco, su cui Sepe vola salvando i suoi in calcio d'angolo.

 

Secondo tempo

 

Cornelius mette in mostra la dote migliore del suo repertorio, il colpo di testa, al minuto 55. Un cross un po' lento di Gagliolo proveniente dalla trequarti viene ricevuto dal colosso danese, che incorna di poco sopra la traversa. Il Verona completa la rimonta al 62'. Dimarco va dalla bandierina del corner, cerca Barak sul primo palo e il compagno non lo tradisce: colpo di testa dritto sotto l'incrocio dei pali e rete del 2-1. I ducali vanno a pochi centimetri dal pareggio proprio nel finale, durante il quarto minuto di recupero. Man arriva sul fondo, mette un pallone interessante per Zirkzee che di testa colpisce di poco alto.

Leggi anche: Champions League, ottavi di finale: probabili formazioni e orari tv