13 mar 2022

Verona-Napoli 1-2, Osimhen sbanca il Bentegodi

Una doppietta del nigeriano fa volare gli azzurri. Nervosismo Hellas: espulsi Ceccherini e Faraoni, che all'83' aveva riaperto la gara

giusy anna maria d'alessio
Sport
Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

Verona, 13 marzo 2022 - Con due combinazioni da rimessa laterale il Napoli risolve la difficile pratica Verona: il marcatore in entrambi i casi è Osimhen, che prima di testa e poi di piede realizza una doppietta che vacilla nella coda del match, quando Faraoni riapre momentaneamente la contesa. A chiuderla ci pensa il doppio giallo rimediato da Ceccherini, che nel finale polemico della gara sarà raggiunto negli spogliatoi proprio da Faraoni: l'Hellas raccoglie solo 2 rossi, il Napoli l'intera posta in palio, una traversa (colpita da Mario Rui) e una ritrovata consapevolezza dopo la brutta sconfitta con il Milan.

Primo tempo

 Il Napoli passa in vantaggio praticamente al primo affondo: è il 14' e Di Lorenzo da rimessa laterale serve Politano, che col destro fa partire un cross morbido trasformato in gol da Osimhen con una potente incornata. Al 22'' gli azzurri potrebbero raddoppiare con Fabian Ruiz: Montipò non ci sta e vola sul mancino a giro di prima dello spagnolo. Al 29' si fa vedere ancora Osimhen, che penetra in area e tira: stavolta la sfera termina a lato. Al 40' l'epilogo è lo stesso anche sull'ennesimo tentativo di Fabian, che stavolta ci prova con il destro dopo aver eluso la marcatura di Ilic.

Secondo tempo

 Nella ripresa, tra falli e interruzioni varie, i ritmi faticano a decollare fino al 71', quando Osimhen raddoppia con una conclusione ravvicinata dopo un altro schema da fallo laterale con protagonista il solito Di Lorenzo. Il Verona non ci sta e dimezza subito lo svantaggio con Faraoni, che al 77' incorna all'angolino il cross di Tameze. La ritrovata spinta dei padroni di casa si interrompe all'83', quando Ceccherini rimedia il secondo cartellino giallo del suo pomeriggio: nel rovente post partita il difensore sarà poi raggiunto negli spogliatoi dal compagno di squadra Faraoni. Gli azzurri stavolta vogliono davvero chiudere la partita ma all'87' i tentativi da distanza ravvicinata di Elmas e Di Lorenzo si scontrano rispettivamente con i riflessi di Montipò e con l'esterno della rete. All'89' va ancora peggio a Mario Rui, che con un destro dal limite trova solo la traversa: poco male per il Napoli, che torna a vincere e resta così agganciato al treno scudetto.

Fiorentina-Bologna 1-0: Torreira decide il derby dell'Appennino

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?