Hellas Verona-Juventus, Barak esulta dopo aver firmato l'1-1 (Ansa)
Hellas Verona-Juventus, Barak esulta dopo aver firmato l'1-1 (Ansa)

Verona, 27 febbraio 2021 - Ronaldo illude la Juventus, Barak la riprende. E così la rincorsa della Vecchia Signora alle milanesi subisce un altro stop. Finisce 1-1 al Bentegodi il Saturday Night della 24esima giornata di Serie A. Succede tutto nella ripresa: prima il vantaggio di CR7, su assist di Chiesa, poi la risposta di Barak. Nel finale l'Hellas si dispera per la traversa colpita da Lazovic. Si salva Madama, che tuttavia ha ben poco da sorridere in attesa dei risultati di domani delle rivali.

Serie A oggi: partite e risultati live

Primo tempo

Se quella del Verona è la formazione annunciata alla vigilia, con Barak e Zaccagni a sostegno di Lasagna, l'undici titolare della Juventus presenta la sorpresa Ramsey, preferito a McKennie. Nel 3-5-2 scelto da Andrea Pirlo trovano spazio sia Bernardeschi che Chiesa, esterni di centrocampo, mentre in difesa c'è Alex Sandro accanto a de Ligt e Demiral. Aggressivo l'approccio dei bianconeri, che al 2' si rendono già pericolosi con Ramsey, sul cui tiro è attento Silvestri. La pressione della Vecchia Signora crea più di un grattacapo ai padroni di casa nei primissimi minuti, ma quando l'Hellas riesce a riversarsi in avanti sono dolori per gli ospiti.

Al 7', alla prima vera sortita offensiva dei gialloblù, è decisiva la parata di Szczesny, aiutato dal palo, per dire di no al colpo di testa di Faraoni. La partita è ricca di chances nei primi 15 minuti e stavolta tocca ai piemontesi mettersi in evidenza in zona gol con Chiesa, che di destro impegna un attento Silvestri. Con il passare dei minuti non cala l'intensità in campo, né l'equilibrio, anche se i due portieri restano sostanzialmente inoperosi fino al duplice fischio dell'arbitro Maresca, che manda le due squadre negli spogliatoi per l'intervallo.

 

 

Secondo tempo

Pronti via e la ripresa si apre con il vantaggio della Juventus: Ramsey verticalizza per Chiesa, che è perfetto nell'assist per Ronaldo, a sua volta puntuale con l'appuntamento con lo 0-1. Il destro di CR7 infatti non viene trattenuto da Silvestri e finisce la sua corsa in fondo alla porta. I ragazzi di Ivan Juric tentano di reagire immediatamente alzando il proprio baricentro, però al 59' sono i bianconeri a sfiorare il raddoppio con Ramsey. Il gallese, servito da Kulusevski, calcia a colpo sicuro, ma vede respingere la propria conclusione di testa da Magnani.

La truppa di Pirlo sembra poter controllare in qualche modo le folate dei veneti, ma nel finale accusa un calo fisico, dovuto anche all'assenza di ricambi. E così al 79' arriva lo squillo vincente del Verona: Lazovic da sinistra crossa per l'accorrente Barak, che sovrasta Alex Sandro e gonfia la rete. Il lato di destra è evidentemente il tallone d'Achille della Signora, che all'85' deve ringraziare Szczesny e la traversa sul bolide di Lazovic. L'Hellas ci crede e prova addirittura a vincerla, ma la Juve stringe i denti e salva almeno il pari. Solo una magra consolazione però dando uno sguardo alla classifica.

Leggi anche: Napoli-Benevento, le probabili formazioni