Samuel Di Carmine (Ansa)
Samuel Di Carmine (Ansa)

Verona, 20 giugno 2020 - L’Hellas Verona, grazie ad una doppietta di Di Carmine, ha la meglio sul Cagliari con un 2-1 e si porta a -1 dalla zona Europa League. Gli uomini di Juric risolvono la pratica nei primi 26’ con i due gol dell’attaccante numero 10; al 35’, però, restano in dieci uomini per l’espulsione di Borini: Manganiello, con l’ausilio del VAR, espelle l’ex Milan per il piede a martello sul cagliaritano Rog. Con l’uomo in più, gli ospiti, al 43’, rientrano nel match: cross di Pellegrini e colpo di testa del “Cholito” Simeone. Gli ospiti, però, nella ripresa non riescono a trovare il 2-2, ma pareggiano il conto delle espulsioni: al 69’ Cigarini lascia i suoi in dieci per doppia ammonizione. Esordio con sconfitta sulla panchina dei sardi per Walter Zenga; i rossoblù, inoltre, incappano nella quinta sconfitta consecutiva e la vittoria manca, addirittura, dal lontano 2 dicembre (4-3 sulla Sampdoria).

Verona-Cagliari 2-1, rivivi la diretta

Classifica Serie A, partite, calendario e risultati

Cronaca. Primo tempo pirotecnico al “Bentegodi” di Verona: l’Hellas si porta sul doppio vantaggio con la doppietta di Di Carmine e Simeone, nel finale di tempo, la riapre. Da segnalare l’espulsione di Borini per i padroni di casa comminata da Manganiello con l’ausilio del VAR: l’ex Milan nel tentativo di rinviare colpisce il cagliaritano Rog con il piede a martello. Pronti via e l’Hellas ci prova con Lazovic dalla distanza, Cragno blocca in presa sicura. Passano 13’ e i padroni di casa passano: cross perfetto di Lazovic e Di Carmine, di testa, manda la sfera alle spalle dell’incolpevole Cragno. Gli uomini di Juric, al 19’, vanno vicini al raddoppio con Lazovic, la sua conclusione s’infrange sulla traversa. Il 2-0 è rimandato solo di pochi minuti. Al 26’, infatti, Di Carmine, con una fantastica conclusione dai 20 metri, realizza la sua doppietta. Dopo l’assoluto dominio scaligero, il match subisce una svolta: Manganiello valuta falloso, con l’ausilio del VAR, l’intervento di Borini con il piede a martello ai danni di Rog ed espelle l’ex attaccante del Milan. Subito lo scossone, l’Hellas accusa il colpo e il Cagliari con il “Cholito” Simeone, al 43’, rientra nel match: Pellegrini mette in mezzo la sfera e il numero 99 cagliaritano, di testa, deposita la sfera alle spalle di Silvestri.

La ripresa regala meno emozioni e l’Hellas Verona porta a casa tre punti d’oro nella corsa ad un piazzamento per l’Europa League, ora distante un solo punto. Il Cagliari cerca il pareggio, ma non riesce ad impensierire la retroguardia scaligera. Di poco conto i due tentativi di Nandez: al 56’ il suo tentativo termina alto rispetto alla porta di Silvestri, mentre al 73’ il suo colpo di testa non trova il bersaglio grosso e si spegne sul fondo. Gli uomini di Zenga (esordio amaro per l’Uomo Ragno sulla panchina sarda) al 69’ pervengono al pareggio, quello dei calciatori in campo: lascia il campo anzitempo Cigarini, a cui Manganiello, per un fallo tattico, mostra il secondo giallo del match. Gli uomini di Juric, con questi tre punti, toccano quota 38 e si portano a -1 dal sesto posto; al contrario, i sardi incappano nella quinta sconfitta consecutiva e la vittoria manca dal lontano 2 dicembre (4-3 sulla Sampdoria).

Tabellino

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Amrabat, Badu, Lazovic (38'st Dimarco); Verre (1'st Veloso), Borini; Di Carmine (3'st Zaccagni). In panchina: Radunovic, Berardi, Bocchetti, Gunter, Adjapong, Martello, Salcedo, Pazzini, Stepinski. Allenatore: Juric.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Cacciatore (23'st Mattiello), Ceppitelli, Pisacane; Ionita (23'st Paloschi), Nandez, Cigarini, Rog, Pellegrini (38'st Lykogiannis); Simeone, Pereiro (1'st Birsa). In panchina: Olsen, Rafael, Walukiewicz, Klavan, Ladinetti, Lombardi, Carboni. Allenatore: Zenga. 

Arbitro: Manganiello di Pinerolo 5.

Reti: 14'pt e 26'pt Di Carmine, 43'pt Simeone. NOTE: serata serena, terreno di gioco in discrete condizioni. Espulsi: al 35'pt Borini per gioco pericoloso, al 24'st Cigarini per doppia ammonizione. Ammoniti: Gaston Pereiro, Badu, Nandez, Pisacane, Ceppitelli. Angoli: 7-1 per il Cagliari. Recupero: 1'; 3'.