Verona-Bologna, Palacio segna il gol del 2-2 (Ansa)
Verona-Bologna, Palacio segna il gol del 2-2 (Ansa)

Verona, 17 maggio 2021 – Gol e spettacolo al Bentegodi tra due squadre che non avevano più nulla da chiedere a questo campionato. Finisce 2-2 la sfida tra Verona e Bologna: gialloblù avanti con Faraoni, pareggio rossoblù con De Silvestri, nuovo vantaggio dei padroni di casa con Kalinic, e 2-2 finale messo a segno dall’eterno Palacio. Entrambe le squadre saranno decisive per la lotta Champions all’ultima giornata: il Verona affronterà il Napoli, mentre il Bologna se la vedrà con la Juventus.

Primo tempo

Juric dà fiducia a Kalinic da prima punta con Zaccagni e Bessa alle sue spalle, nel Bologna tocca ancora a Ravaglia tra i pali. Pronti via, e i padroni di casa sbloccano il match: destro di Gunter da centro area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla diventa buona per Faraoni che da pochi passi ribadisce in rete. La reazione dei rossoblù è immediata: Palacio si sposta la palla sul sinistro e incrocia, attento Pandur che risponde con i piedi. Al 12’ altra chance per il Bologna: percussione di Palacio che imbuca per il sinistro di Sansone, ancora con i piedi Pandur dice di no. Alla mezz’ora il Bologna pareggia i conti: Soriano mette un pallone a centro area trovando la deviazione di Faraoni, per De Silvestri è un gioco da ragazzi spingere la palla alle spalle di Pandur. Si va all’intervallo sull’1-1.

Secondo tempo

La ripresa inizia esattamente come la prima frazione di gioco, tanto che al 52’ il Verona torna in vantaggio: Lazovic affonda sulla sinistra e serve a centro area Kalinic, che anticipa un colpevole Tomiyasu e batte Ravaglia per il 2-1. I ritmi però sono più bassi, la gara è più spezzettata ma non per questo le due squadre disprezzano ad attaccare. Al 71’ ci prova il neo entrato Barrow con una bella percussione personale: destro a giro dal limite dell’area, pallone largo alla sinistra di Pandur. Il Bologna perde tanta lucidità, ma trova comunque il pareggio all’82’: Skov Olsen pennella dalla destra per Palacio, che a centro area è libero di battere a rete con il sinistro. I rossoblù prendono fiducia, bella giocata di Skov Olsen che rientra sul mancino e calcia da posizione favorevole: alto. In pieno recupero ha una buona chance Soumaoro su una mischia da calcio di punizione, ma la sua girata di destro termina alta. Finisce 2-2 al Bentegodi.