Bologna, 13 gennaio 2018 – Simone Verdi è tornato a Bologna. Terminata la sua vacanza a Dubai, l’attaccante rossoblù è sbarcato oggi al Marconi attorno alle 13, domani è atteso dalla ripresa degli allenamenti a Casteldebole. Verdi non ha rilasciato dichiarazioni, si è invece prestato ad una foto con un giovane tifoso con la sua maglia, mentre la sua agenda dei prossimi giorni si preannuncia fitta. Domani, come detto, ripresa degli allenamenti, ma non sono affatto esclusi colloqui con la società per un aggiornamento della situazione sulla trattativa con il Napoli. Poi Verdi dovrà confrontarsi con il suo agente per analizzare la proposta partenopea da 1.8 milioni per 4 anni, oltre ad un possibile colloquio telefonico con Sarri utile ad illustrargli il progetto tecnico attorno a lui. Lunedì il Napoli attende una risposta definitiva dal giocatore: è la dead line per la trattativa, altrimenti Giuntoli chiuderà per Deulofeu se Verdi rispondesse picche.ù

MARTEDI’ LE VISITE MEDICHE? – L’agenda di Simone Verdi può essere sostanzialmente questa. Domani dovrebbe allenarsi con il Bologna, mentre lunedì la sua risposta farà da spartiacque settimanale. Se accetterà Napoli, già da martedì è atteso in Campania per le visite mediche e la firma, da mercoledì potrebbe allenarsi con i nuovi compagni ed essere dunque disponibile per la trasferta di Bergamo. Se dirà di no, Donadoni continuerà felicemente ad allenarlo puntando su di lui per la ripresa di campionato contro il Benevento. Situazione decisamente buffa. Domenica Saputo è atteso in tribuna e se Verdi sarà già stato ceduto dovrà valutare la reazione del pubblico all’uscita di scena del miglior giocatore della squadra. Non è finita, perché il 28 il Bologna sarà di scena a Napoli, e al San Paolo Donadoni e compagnia potrebbero ritrovarsi contro proprio Simone Verdi. Per quanto riguarda i possibili sostituti, si parla di un forte interesse del Bologna per Riccardo Orsolini della Juventus in prestito all'Atalanta. Nonostante le smentite di Percassi junior, Orsolini potrebbe sbarcare a Bologna in prestito con diritto di riscatto a favore dei rossoblù e controriscatto in favore della Juventus. Non sarebbe invece un obiettivo Galano del Bari. Il giocatore sarebbe stato proposto dai pugliesi ma rifiutato dai rossoblù.