Matias Vecino
Matias Vecino

Milano, 3 giugno 2020 – Un pezzo fondamentae della storia recente dell’Inter rischia di andarsene. Dopo Mauro Icardi, un altro artefice del ritorno in Champions League dei nerazzurri potrebbe cambiare casacca. Dall’Inghilterra si mormora di un interessamento del Tottenham per Matias Vecino, l’uomo che l’ha presa e l’ha ripresa, ovviamente il riferimento è alla palla inzuccata di testa prima alla Lazio e poi proprio al Tottenham.

CON 20 MILIONI SI PUO’? – Matias Vecino è nerazzurro dentro, è quel classico uruguagio che dà tutto in campo, che non molla mai, che fa gruppo e si cementa attorno alla squadra in cui milita, ma basterà a confermarlo? Per Antonio Conte potrebbe non essere un titolarissimo in un ruolo dove ci sono già Barella e Sensi, senza dimenticare Christian Eriksen, a cui deve essere trovata ancora una posizione chiara, e il possibile arrivo di Sandro Tonali che potrebbe anche fare la mezzala con Brozovic in regia. Insomma, Vecino non è detto sia incedibile a fronte di una buona offerta. Secondo il Daily Star il Tottenham di Jose Mourinho ci starebbe pensando ma tra il dire e il fare ci sono di mezzo i soldi: l’Inter potrebbe pensare ad una cessione a fronte di almeno 20 milioni di euro. Arriveranno nel calcio post coronavirus? Non è affatto detto.

HANDA RINNOVA – Ma c’è una parte dell’ossatura recente che è ancora intoccabile, e in questa stagione si è capito ancora di più: il portiere. Samir Handanovic è pronto a rinnovare il suo contratto per un’altra stagione, quindi fino al 2022, traslando la sua avventura nerazzurra fino ai dieci anni consecutivi. Arrivò nel 2012, nella fase di inizio decadenza nerazzurra dopo il Triplete e in un decennio ancora privo di successi. Da capitano, il portierone sloveno vorrebbe alzare almeno un trofeo nerazzurro prima di smettere o cambiare casacca, per questo motivo ci riproverà nei prossimi due anni da assoluto punto di forza della squadra.