Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 gen 2022

Caso Salernitana: sconfitta a tavolino e penalizzazione. Avvocati al lavoro

Ai granata è stata assegnata la sconfitta per 3-0 contro l'Udinese e un punto di penalizzazione. Ma la battaglia legale non è conclusa

18 gen 2022
gabriele sini
Sport
Il presidente della Salernitana Danilo Iervolino (Ansa)
Il presidente della Salernitana Danilo Iervolino (Ansa)
Il presidente della Salernitana Danilo Iervolino (Ansa)
Il presidente della Salernitana Danilo Iervolino (Ansa)

Salerno, 18 gennaio 2022 - Sconfitta a tavolino e un punto di penalizzazione in classifica. Si è pronunciato così il Giudice Sportivo riguardo la Salernitana, coinvolta nell'episodio del match mai disputato contro l'Udinese. Facciamo un passo indietro: il 21 dicembre era prevista la sfida di Serie A tra i granata e i friulani, che non si è giocata a causa dell'intervento della ASL, la quale aveva messo in quarantena l'intero gruppo squadra dei campani. Il picco di contagi da coronavirus che si era abbattuto sullo spogliatoio della Salernitana aveva costretto il club ad isolare ciascun membro, rendendo impossibile ai calciatori la discesa in campo contro l'Udinese.

La decisione del Giudice Sportivo

La Salernitana è stata dichiarata come sconfitta a tavolino per 3-0 ed è stata penalizzata di un punto in classifica. Il Giudice Sportivo ha così deliberato, nonostante il ricorso del club granata che per "causa di forza maggiore" non era potuto volare fino ad Udine. Episodi analoghi si sono verificati per altre partite del turno pre-natalizio: Atalanta-Torino, Bologna-Inter e Fiorentina-Udinese. Per questo motivo gli avvocati sono pronti ad impugnare le carte e dare battaglia legale contro la decisione della giustizia sportiva. L'avvocato Edoardo Chiacchio ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo: "Il Giudice Sportivo agisce in questo modo, assegnando la sconfitta a tavolino e una penalizzazione alla squadra che non si presenta sul terreno di gioco. Ora ci difenderemo nei due gradi d'appello che possono ribaltare la sentenza. È chiaro che ci troviamo di fronte a causa di forza maggiore. Il caso di Juventus-Napoli è emblematico: una squadra messa in quarantena dalla ASL non può muoversi con mezzi pubblici né privati e deve rispettare le disposizioni".

Leggi anche: Coppa Italia, tv e calendario dei match
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?