Luca Gotti (Ansa)
Luca Gotti (Ansa)

Udine, 18 ottobre 2020 - L'Udinese ospita il Parma alla Dacia Arena per il posticipo delle 18 della quarta giornata di Serie A. Hernani sblocca il risultato al 26', ma al suo gol risponde al 28' Samir. I friulani passano in vantaggio al 53' grazie ad un autogol di Iacoponi provocato dal Tucu Pereyra. Karamoh risveglia il Parma al 70' firmando il momentaneo 2-2, che diventa 3-2 in favore dei padroni di casa all'88', quando Pussetto sorprende Sepe da fuori area. I ragazzi di Gotti conquistano i primi tre punti della stagione, raggiungendo lo stesso Parma proprio a quota 3.

Primo tempo

 

Gotti schiera Nicolas in porta al posto dell'infortunato Musso, El Tucu Pereyra e De Paul come interni nel centrocampo a cinque e Lasagna-Okaka come tandem offensivo. Liverani risponde con un 4-3-1-2 dai protagonisti obbligati, a causa delle numerose assenze per coronavirus, con Kucka che si muove alle spalle di Gervinho e Karamoh. L'Udinese si rende pericoloso al 10'. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo Ouwejan crossa con il mancino per Samir, che stacca molto bene e manca di poco la porta di Sepe. Il Parma tira fuori la testa dalla propria metà campo, ma lascia spazi in contropiede. De Paul ne approfitta al 18', parte palla al piede e serve Okaka dal limite dell'area. L'attaccante italiano calcia con il sinistro, il portiere si oppone e chiude lo specchio. E' di Kucka la prima conclusione degli ospiti, bloccata senza problemi da Nicolas. La gara si accende poco prima della mezz'ora. Hernani sblocca il risultato con un gran destro dalla distanza che si infila all'angolino basso al 26', mentre due minuti dopo Samir rimette il match in equilibrio con un gran colpo di testa. De Paul prova ancora ad accendere la luce con un traversone dalla trequarti sul quale si avventa Okaka, che al 40' incorna a lato di poco. La prima frazione di gioco si conclude sull'1-1. 

Secondo tempo

La partita rimane molto vivace anche nella ripresa. Gervinho semina il panico dalle parti di Becao, che non riesce a tenerlo. L'ivoriano al 47' arriva sul fondo e scarica dietro per la corrente Hernani, che da posizione vantaggiosa colpisce male e non trova la porta. Il Parma pasticcia al 53': Kurtic sbaglia un passaggio banale sulla sua trequarti, Pereyra intercetta e penetra in area di rigore. L'ex Juventus tenta il cross basso, la sfera sbatte addosso a Iacoponi e si infila in rete. L'autogol del difensore crociato fissa il risultato sul 2-1 per i friulani. L'Udinese gestisce il vantaggio senza patemi fino al 70', quando un lampo degli emiliani riporta in parità la gara. Pezzella effettua un traversone tagliato dalla sinistra, sul secondo palo arriva indisturbato Karamoh che batte facilmente l'estremo difensore. I padroni di casa vanno nuovamente all'attacco. De Paul al 78' cerca di inventarsi un gran gol a giro dalla distanza, palla larga sul fondo. I bianconeri tornano avanti all'88'. Sempre De Paul spacca il centrocampo avversario con una progressione, serve Okaka che a sua volta fa una sponda per Pussetto. L'argentino carica il destro e conclude dai venti metri, sorprendendo Sepe con un rasoterra poco potente ma molto angolato.

Leggi anche: Festa Milan nel derby: 1-2, decide Ibrahimovic