Gol Gervinho 2-1 Parma
Gol Gervinho 2-1 Parma

Udine, 19 gennaio 2019 - Il Parma sbanca Udine 2-1 e si rilancia nella corsa ai posti che valgono l’Europa. Inglese, con un preciso calcio di rigore, apre le danze per i ducali; nella ripresa, prima Okaka trova l’1-1, poi Gervinho consegna i tre punti agli uomini di D’Aversa. I gialloblù, al quinto successo stagionale lontano dal Tardini, toccano quota 29, a -5 dal quarto posto. L’Udinese, al contrario, resta a 18 e ha solo cinque lunghezze di vantaggio sulla zona rossa.

Udinese-Parma 1-2, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica aggiornata


La cronaca. Un preciso calcio di rigore di Inglese permette al Parma di chiudere avanti il primo tempo. Dopo una prima fase di studio, gli ospiti all’11 passano a condurre. Contatto in area di rigore tra De Paul e Gervinho e Mazzoleni inizialmente lascia correre. L’arbitro, però, viene aiutato dal Var e dopo aver rivisto il contatto, concede la massima punizione: dagli 11 metri Inglese è glaciale e spiazza l’incolpevole Musso. Al 28’ giunge la risposta dei padroni di casa: De Paul imbecca Stryger Larsen, la conclusione del laterale termina sull’esterno della rete. Scampato il pericolo, il Parma cerca di rendersi pericoloso sempre con Inglese, la sua punizione viene bloccata da Musso. Nel finale di tempo l’Udinese cerca l’1-1, ma né Okaka (la sua conclusione non trova lo specchio, 45’) né De Paul (il suo tiro non gira abbastanza e termina sul fondo, 47’) riescono a bucare Sepe.

Il secondo tempo regala il successo del Parma per 2-1. La ripresa si apre con l’immediato pareggio friulano: scambio Fofana-Okaka, la palla s’impenna e Lasagna prova ad insaccare la sfera, ma Iacoponi è agile a respingere. Sul rimpallo, però, lo stesso Okaka si avventa e di testa manda la sfera in fondo al sacco. Ritorno in Serie A e gol all’esordio per l’ex attaccante del Watford. Al 60’ gli ospiti provano un nuovo affondo, ma Biabiany spara alto da ottima posizione. Scampato il pericolo l’Udinese va due volte vicina al 2-1: al 65’ Lasagna, di testa, impegna Sepe e sulla ribattuta De Paul, da posizione defilata, colpisce la traversa. Trascorrono due giri di lancette e lo stesso numero 10 friulano sfiora il gol: Sepe è attento e vola a deviare la conclusione del calciatore argentino. Gol mancato, gol subito. La legge non scritta del calcio colpisce e gli uomini di Nicola dal possibile 2-1 vanno sotto: corner per i bianconeri gestito male e il Parma, in contropiede, si riporta avanti. Stulac lancia in profondità Gervinho e l’attaccante ivoriano s’invola verso la porta, si beve Musso e sigla l’1-2 parmigiano. I padroni di casa tentano di pervenire al pareggio, ma Sepe dice di no in due occasioni: al 76’ su Machis e al 78’ su De Paul (la sfera colpisce il palo dopo la deviazione dell’estremo difensore). Il match non regala ulteriori sussulti e il Parma porta a casa la quinta vittoria esterna in stagione e si rilanciano nella corsa alla zona europea. I friulani, al contrario, restano molto vicini alle zone rosse della graduatoria: sono solo 5 i punti di vantaggio sul terzultimo posto.


Tabellino

Udinese-Parma 1-2
11’ rig. Inglese (P), 50’ Okaka (U), 68’ Gervinho (P)

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Behrami, De Paul, D’Alessandro (88’ Balic); Okaka (74’ Machis), Lasagna. Allenatore: Davide Nicola

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Deiola (72’ Kucka), Stulac (90’ Scozzarella), Barillà; Gervinho (88’ Gazzola), Inglese, Biabiany. Allenatore: Roberto D’Aversa

Ammoniti: Okaka, Opoku, Fofana, D’Alessandro (U); Deiola (P)

Arbitro: Sig. Paolo Silvio Mazzoleni