Simone Inzaghi e Igli Tare
Simone Inzaghi e Igli Tare

ROMA, 25 settembre 2018 – La vittoria larga per 4-1 sul Genoa, la quarta consecutiva fra campionato ed Europa League, ha ridato fiducia e certezze alla Lazio di Simone Inzaghi. In campo si è rivisto il bel gioco, ma anche quella brillantezza che aveva caratterizzato la scorsa stagione dei biancocelesti. Per dare continuità però, servirà confermarsi anche sul difficile campo di Udine. La formazione di Velazquez è squadra ostica e vive un buon periodo di forma. Per presentare la gara, Inzaghi è intervenuto prima della partenza della squadra in conferenza stampa: “Ho fatto i complimenti ai ragazzi lunedì mattina, sono stati bravi, abbiamo fatto una gara importante contro il Genoa, che aveva 6 punti con una gara da recuperare. Poi subito dopo abbiamo pensato all'Udinese, sta attraverso un buon momento, serve massima attenzione". I tanti impegni ravvicinati, con il derby di sabato alle porte, il tecnico piacentino potrebbe ricorrere a qualche rotazione in campo: “Devo fare delle valutazioni, abbiamo fatto l'allenamento di oggi soltanto con il gruppo al completo. Abbiamo tutti a disposizione tranne Radu e Lukaku, devo capire. Domani avremo un allenamentino rigenerante, devo scegliere. Possibilità per Badelj ci sono. Leiva è importantissimo, ha giocato alla grande col Genoa. Lo stesso vale per Badelj, si è inserito nel migliore dei modi, ci darà soluzioni. Domenica ci ha dato più palleggio, l'anno scorso Leiva ne ha fatte 51 su 55, quest'anno ne farà qualcuna in meno, ma resta imprescindibile per noi",

Tra i giocatori migliori della gara con il Genoa, c'è sicuramente da annoverare Milinkovic-Savic, che sta recuperando la migliore condizione fisica e sta tornando sui suoi livelli: “Domenica ha fatto un'ottima partita, questa mattina mi sembrava in discrete condizioni, è l'unico insieme ad Acerbi che dovrò cercare di valutare e vedere. Non ha mai riposato, deciderò domani. Ma si è allenato bene. Abbiamo tre partite alla settimana, ma difficilmente capita di giocare di domenica, mercoledì e poi sabato. A noi è successo e cercheremo di farci trovare pronti". Poi sull'avversario: “Domani è tosta, giochiamo contro una squadra in salute, che ha giocatori veloci in ripartenza. Hanno anche fisico, dovremo essere organizzati e lucidi. Il campionato non aspetta nessuno, in due giorni possono cambiare tanti giudizi. Testa solo all'Udinese. Abbiamo fatto un'attenta analisi. Si chiudono bene, hanno giocatori di grandissima ripartenza, come Lasagna e De Paul. Poi Fofana, Behrami, Mandragora e Barak, sono anche fisici".