Rodrigo De Paul (Ansa)
Rodrigo De Paul (Ansa)

Udine, 22 novembre 2020 - L'Udinese ospita il Genoa alla Dacia Arena, nella penultima partita dell'ottava giornata di Serie A, che precede il posticipo Napoli-Milan. Il risultato lo sblocca il giocatore di maggior talento, Rodrigo De Paul, che al 34' si inventa un bel gol dai sedici metri che decide la sfida. I friulani salgono a quota 7 punti in classifica, i liguri rimangono a 5.

Primo tempo 

Gotti e Maran scelgono entrambi il 3-5-2. L'Udinese in attacco schiera Pussetto e Okaka, il Genoa Pandev e Scamacca. Il match si gioca su ritmi bassi ed è estremamente equilibrato. Bani effettua la prima conclusione al 21', quando impatta di testa un traversone interessante di Pellegrini dalla trequarti. Pallone alto che finisce in curva. Nel Genoa ci prova anche Badelj dalla lunghissima distanza, ma la la sua conclusione deviata finisce di molto lontano dallo specchio. L'Udinese cerca di farsi vedere con il suo giocatore di maggiore qualità, Rodrigo De Paul, che calcia dalla distanza ma abbondantemente fuori. Poco dopo, al 34', è proprio l'argentino a firmare l'1-0. Prima Okaka protegge palla in mezzo a due avversari, appoggia a Pereyra che a sua volta si affida al destro di De Paul, che dai sedici metri non fallisce la chance creata dai compagni.

Secondo tempo 

Anche la seconda frazione inizia con poco ritmo. Il Genoa tenta di affacciarsi verso la porta avversaria, ma la prima conclusione di Pellegrini al 58' finisce ampiamente in tribuna. L'Udinese gestisce senza troppi patemi. De Paul fallisce una buona opportunità su calcio di punizione dai venti metri, ma rimane il più attivo tra i friulani. L'argentino fa correre un brivido sulla schiena a Perin all'84', quando stavolta calcia bene un calcio di punizione dal limite e scheggia la traversa. Gli ospiti pareggiano al 94' con Scamacca, ma il VAR annulla tutto per fuorigioco millimetrico dell'attaccante rossoblù. Nel finale Perin effettua un'uscita scellerata sulla trequarti per fermare il contropiede di Stryger Larsen, abbatte l'avversario e viene espulso.

Leggi anche: Roma-Parma 3-0, Mkhitaryan grande protagonista