9 gen 2022

Udinese-Atalanta 2-6, Muriel trascina gli orobici

I bergamaschi passeggiano in Friuli grazie alla doppietta del colombiano e ai gol di Pasalic, Malinovskyi, Maehle e Pessina

gabriele sini
Sport
Atalanta�s Ruslan Malinovskyi (L) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Udinese Calcio vs Atalanta BC at the Friuli - Dacia Arena stadium in Udine, Italy, 9 January 2022. ANSA/GABRIELE MENIS
La rete di Malinovskyi (Ansa)

Udine, 9 gennaio 2022 - L'Udinese ospita alla Dacia Arena l'Atalanta nella domenica valida per la 21^ giornata di Serie A. Una partita ricca di gol viene inaugurata da Pasalic al 17', a cui segue Muriel al 22'. Malinovskyi al 43' completa una prima frazione di gioco tutta bergamasca. Al 59' un tiro di Molina deviato da Djimsiti regala una gioia ai friulani, ma Muriel mette a segno la propria doppietta personale al 76'. Beto insacca ancora all'88', Maehle risponde con il suo primo gol con la Dea e, al 92', Pessina chiude i giochi sul 2-6 conclusivo.

Primo tempo

Cioffi, privo di 12 calciatori positivi al Covid, schiera un 3-4-2-1 con Pussetto e Deulofeu alle spalle di Beto. Anche Gasperini sceglie la difesa a tre e sostituisce l'assente Zapata con Muriel. Un inizio a rilento viene acceso dal gol di Pasalic, che al 17' di testa su assist di Pezzella batte il portiere sul secondo palo. Al 22' si accende anche l'estro di Muriel, che in azione personale entra in area e di sinistro concretizza lo 0-2 della Dea. L'Udinese si dà una scossa e cerca di reagire. Udogie cerca la porta con un'incornata aerea che si perde sul fondo, ma questo è l'unico guizzo dei friulani prima che subiscano il terzo gol. Malinovskyi sfrutta al meglio una respinta della difesa su una percussione di Muriel, calcia di prima e firma lo 0-3 al minuto 43.

Secondo tempo

L'Udinese non si arrende e Musso dice di no a Deulofeu al 47', su un tentativo stretto sul primo palo. Le velleità dei padroni di casa vengono accese ancora maggiormente dalla rete di Molina, che calcia dalla distanza al 59' e trova una deviazione casuale di Djimsiti che batte il portiere bergamasco. Muriel permette all'Atalanta di allungare nuovamente al 76', quando in contropiede salta secco De Maio con un diagonale chirurgico mette in porta il quarto gol. Nel finale Beto e Maehle si regalano una gioia personale a testa a distanza di un minuto, all'88' e all'89'; infine Pessina sigilla il risultato finale sul 2-6.

Napoli-Sampdoria 1-0, decide un'acrobazia di Petagna

Leggi anche: Djokovic, governo australiano: "Non può entrare nel Paese"

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?