Parolo segna al Toro (Alive)
Parolo segna al Toro (Alive)

Torino, 30 giugno 2020 - La Lazio vince ancora in rimonta e prosegue la sua rincorsa alla Juventus per lo scudetto. Il Torino passa in vantaggio con Belotti su rigore, poi Immobile e Parolo nel secondo tempo ribaltano tutto regalando ai biancocelesti tre punti preziosissimi.

Serie A, risultati e classifiche

Torino-Lazio 1-2, rivivi la diretta

PRIMO TEMPO - Pronti e via, il Torino parte forte e sfruttando una mischia su una punizione dalla trequarti, conquista subito un calcio di rigore per un fallo di mano di Immobile. Massa non ha dubbi e indica il dischetto, dal quale Belotti spiazza Strakosha portando i granata in vantaggio al quinto minuto. È l’unica offensiva pericolosa dei padroni di casa nel primo tempo, poi di qui in poi è solo la Lazio ad attaccare alla ricerca del pareggio. Le due occasioni più importanti capitano entrambe sui piedi di Immobile. La prima al 23esimo, quando l’attaccante partenopeo servito in profondità da Milinkovic, spara alto davanti a Sirigu. La seconda al 37esimo, dopo un rimpallo vinto in area, e una conclusione che però ha lo stesso esito della precedente. La pressione dei capitolini è alta, il Torino, un po’ a corto di fiato, si rifugia nella sua area di rigore riuscendo a ribattere le offensive della squadra di Inzaghi e a mantenere il vantaggio fino al duplice fischio di Massa.

SECONDO TEMPO - Nella seconda frazione è la Lazio a colpire freddo il Torino. Dopo soli tre minuti di gioco Luis Alberto con un assist al bacio pesca Immobile in area. Stavolta l’attaccante biancoceleste tira a incrociare sul secondo palo dove Sirigu non può arrivare pareggiando i conti. È il 29esimo gol in campionato per Immobile in 29 partite. Inzaghi al 58esimo decide che è il momento di inserire forze fresche e manda in campo Lukaku e Correa per Jony e Caicedo. Longo corre ai ripari inserendo Berenguer e Ansaldi. A vincere il duello sulla fascia sinistra è però il belga della Lazio, che al 73 supera in dribbling proprio Ansaldi, mettendo al centro per Milinkovic. Sirigu è miracoloso sul serbo, non può nulla però sulla conclusione successiva di Parolo deviata da Bremer. La Lazio completa così la rimonta dopo aver attaccato insistentemente per tutto il secondo tempo. All’82esimo Correa in contropiede ha il pallone del KO, ma Sirigu con un grande intervento sul tiro a incrociare dell’argentino, tiene in piedi i suoi. Nei minuti finali il Torino non trova la forza per reagire e la Lazio può controllare la gara fino al termine dei cinque minuti di recupero che decretano la fine del match.

Tabellino

Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer (35' st Millico); De Silvestri (14' st Ansaldi), Lukic (35' st Djidji), Rincon, Meité, Aina (25' st Edera); Verdi (14' st Berenguer), Belotti (18 Ujkani 25 Rosati 5 Izzo 11 Zaza 17 Singo 22 Millico 27 Ghazoini 30 Djidji 80 Adopo). All. Longo.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric (45' st Anderson D.), Acerbi, Radu; Lazzari (45' st Bastos), Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony (14' st Lukaku); Caicedo (14' st Correa), Immobile (23 Guerrieri 24 Proto 13 Armini 28 Anderson A. 32 Cataldi 52 Falbo 77 Marusic 93 Vavro). All. Farris.

Arbitro: Massa di Imperia. 

Reti: 5' pt rig. Belotti, 3' st Immobile, 28' st Parolo. Angoli: 8-2 per la Lazio. Recupero: 3' e 5'. Ammoniti: 4' pt Immobile, 29' pt Caicedo, 45' pt Verdi, 29' st Lukaku.