Il Torino festeggia un gol (Ansa)
Il Torino festeggia un gol (Ansa)

Torino, 8 luglio 2020 - Il Torino, reduce dalla sconfitta nel derby contro la Juventus, ospita il Brescia per la 31esima giornata di Serie A. Gli ospiti passano in vantaggio grazie ad un gol di Torregrossa al minuto 21. Da quel momento il Toro inizia a spingere e a piegare pian piano la resistenza difensiva delle rondinelle. In apertura di ripresa arriva il pareggio di Verdi con deviazione di Mateju, Belotti completa la rimonta poco dopo. Con mezz'ora ancora da giocare il Brescia cerca di reagire, ma non riesce mai a rendersi pericoloso nei pressi di Sirigu. All'86' Zaza con un tap-in vincente sigilla il risultato sul 3-1. I granata volano a +7 dal terzultimo posto, mentre gli uomini di Diego Lopez rimangono penultimi a -6.

PRIMO TEMPO - Longo schiera un 3-4-1-2, con Verdi a sostegno di Zaza e Belotti. Il Brescia scende in campo con un 4-4-2, con Spalek che agisce largo sulla destra. In attacco la coppia Donnarumma-Torregrossa. Il Torino parte molto bene e si rende pericoloso con Verdi. L'attaccante ex Bologna prima colpisce la traversa all'8', poi impegna seriamente Joronen con una conclusione angolata dai sedici metri al 12'. Gli ospiti si affacciano nella zona di Sirigu al minuto 15, quando Mateju stacca di testa da corner e costringe il portiere granata a una parata a mano aperta. Le rondinelle si portano in vantaggio al 21': Torregrossa approfitta di un pallone filtrante, si invola verso la porta e con un delizioso cucchiaio scavalca l'estremo difensore in uscita bassa. Il Toro fatica a reagire e Donnarumma sfiora il raddoppio al 34'. Un suo tiro dal limite dell'area, deviato da N'Koulou, mette in difficoltà Sirigu che respinge con i piedi. I padroni di casa vanno vicini al pari al 40'; Zaza colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo dopo un'uscita a vuoto di Joronen, ma la sua incornata finisce fuori di poco. Il Torino spinge ma subisce le iniziative in contropiede degli avversari, che si distendono bene in campo aperto. Al minuto 43 Bjarnason scodella dalla sinistra un buon traversone per la testa di Torregrossa, che stacca sul difensore e fa la barba al palo.

SECONDO TEMPO - Il Torino torna in campo e la pareggia subito. Meitè imbuca per Verdi, che stoppa di coscia, calcia di sinistro e trova la fortunata deviazione di Mateju che batte Joronen. 1-1 al 48'. I granata completano la rimonta al minuto 58. Rincon serve Verdi in area, il quale calcia verso la porta ma sbatte contro un avversario. La deviazione provoca un cross per la testa di Belotti, che a due passi dalla porta spalancata insacca il 2-1. I padroni di casa allentano leggermente la pressione e gestiscono il risultato, mentre il Brescia fatica ad offendere. All'86' Zaza chiude il match. Meitè ruba palla e calcia verso la porta, il portiere respinge in qualche modo ma la sfera finisce sui piedi di Zaza, che effettua il tap-in semplice per il 3-1. Donnarumma al 91' sciupa l'opportunità di riaprire la gara in extremis al termine di un'azione molto confusa. La partita termina con il punteggio di 3-1 a favore del Torino.