Jean-Clair Todibo (Ansa)
Jean-Clair Todibo (Ansa)

Barcellona, 28 marzo 2021 - "Andare al Barcellona e non giocare fa schifo". Sono parole forti quelle pronunciate da Jean-Clair Todibo, difensore di proprietà del Barcellona che, però, con i blaugrana non ha quasi mai visto il campo nelle ultime due stagioni. Tanto da non sentire neanche come proprio il trionfo nella Liga dei catalani di due anni fa.

"Preferirei giocare in una serie minore"

In un'intervista concessa al quotidiano francese "L'Equipe", Todibo si è espresso con estrema franchezza riguardo l'andamento della sua carriera. Il difensore classe 1999 fu prelevato dal Barcellona nel gennaio 2019, quando militava nel Tolosa e aveva attirato su di sè le attenzioni di mezza Europa. Alla fine scelse come destinazione proprio il club catalano, che però già sei mesi dopo averlo acquistato lo iniziò a girare in prestito ad altri club.

Schalke 04, Benfica e ora Nizza sono le squadre che lo hanno accolto, in una girandola di prestiti che hanno minato le sue certezze. Cinque le presenze con la maglia dei blaugrana, sufficienti per giustificare queste dichiarazioni: "Andare al Barcellona e non giocare fa schifo. Preferirei andare nella Sedan e giocare piuttosto che stare al Barça senza poterlo fare". La Sedan è un club che si trova nella quarta serie francese, indizio che lascia trapelare l'insoddisfazione del centrale in questo periodo della propria carriera.

Todibo ha anche ammesso di non sentire sua la Liga vinta dal Barcellona due stagioni fa: "Ho giocato a titolo già vinto, non ho aiutato la squadra e per me è un trofeo finto, fasullo". Il contratto che scadrà solamente nel 2023 potrebbe costringere il difensore a rimanere inchiodato al Camp Nou ancora a lungo.

Leggi anche: F1, GP Bahrain: vince Hamilton davanti a Verstappen