3 mar 2022

Superlega, Agnelli: "Non ha fallito"

Il presidente della Juventus da Londra: "12 club hanno firmato un contratto di 120 pagine ed è ancora vincolante per 11 di quei club"

francesco bocchini
Sport
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli

Londra, 3 marzo 2022 - "Perché la Superlega ha fallito? Non ha fallito". Andrea Agnelli risponde così a margine del FT Business of Football Summit, evento organizzato dal Financial Times a Londra. Il progetto di ridisegnare e ristrutturare il calcio europeo è assolutamente in piedi secondo il presidente della Juventus. Tanto che a stretto giro di posta dovrebbe essere annunciate le nuove modalità della Superlega, con qualche accorgimento rispetto all'annuncio ufficiale della sua nascita, risalente a quasi un anno fa. "La Superlega è un lavoro collettivo di 12 squadre, non di una sola persona. 12 club hanno firmato un contratto di 120 pagine ed è ancora vincolante per 11 di quei club", ribadisce Agnelli. 

"Tebas si commenta da solo"

Agnelli che non si tira indietro nemmeno quando gli viene chiesto dello stato di salute del calcio europeo e della Uefa. "Secondo me il calcio europeo ha un disperato bisogno di riforme. Il compromesso non è una scelta ormai, c’è bisogno di riforme più profonde. Un organo monopolistico è in grado di guidare un business come il calcio? Penso di no". Arriva un no comment invece nei confronti delle pesanti parole espresse dal presidente della Liga Javier Tebas in giornata ("i club della SuperLega mentono più di Putin"). "Non accetto domande a riguardo, le sue dichiarazioni parlano da solo"

Leggi anche: Inter-Salernitana, probabili formazioni e dove vederla

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?