L'esultanza della Juventus a Chiavari
L'esultanza della Juventus a Chiavari

Chiavari, 10 gennaio 2021 - La Supercoppa Italiana di calcio femminile resta a Torino. E' infatti la Juventus per il secondo anno di fila ad aggiudicarsi il titolo, battendo come nella scorsa edizione la Fiorentina, in quello che è ormai diventato un grande classico del calcio rosa (quarta finale di fila fra i due club fra Coppa Italia e Supercoppa). Nell'atto conclusivo della Final Four di Chiavari, le bianconere si impongono grazie alla doppietta fra primo e secondo tempo di Barbara Bonansea, che al 38' sblocca il risultato con un'azione personale conclusa con un sinistro velenoso al quale non riesce a opporsi Schroffenegger. Al 55' la numero 11 concede il bis, questa volta con un destro al volo che di fatto chiude la contesa. 

Dominio bianconero

Già, perché le viola non hanno la forza di reagire. Anzi, sono le ragazze allenate da Rita Guarino a sfiorare il tris, con Boattin che si vede strozzare in gola l'urlo di gioia dalla traversa. Giuliani resta sostanzialmente inoperosa, mentre serve Schroffenegger per impedire a Galli di scrivere 3-0. Con questo trionfo la Juventus conferma il suo dominino in campo nazionale: per le piemontesi si tratta infatti del quinto trofeo consecutivo dopo il triplete del 2019 e lo scorso scudetto. "Al di là dei trofei che si alzano e della bacheca dei trofei che si amplia – è il commento a fine gara di Rita Guarino - è importante vedere una crescita della squadra. In semifinale contro la Roma avevamo fornito una prestazione al di sotto delle nostre qualità e oggi ho chiesto questo: un riscatto dal punto di vista del gioco. E le ragazze hanno esaudito in pieno il mio desiderio”.

Tabellino

Juventus-Fiorentina 2-0

Juventus: Giuliani; Hyyrynen (44’ st Skovsen), Gama, Salvai, Boattin; Pedersen, Galli, Caruso (41’ st Rosucci); Hurtig (41’ st Staskova), Bonansea (27’ st Cernoia), Girelli. A disp.: Bacic, Zamanian, Alves, Sembrant, Giordano. All. Guarino.

Fiorentina: Schroffenegger; Thogersen, Quinn, Tortelli, Zanoli; Kim (27’ st Monnecchi), Neto, Middag (13’ st Adami), Vigilucci (41’ st Baldi); Bonetti (27’ st Clelland); Sabatino. A disp.: Ohrstrom, Cordia, Jensen, Ripamonti, Mani. All. Melani.

Arbitro: Marotta. Assistenti: Abruzzese e Vettorel. IV Ufficiale: Ferrieri Caputi.





Reti: 39’ pt e 10’ st Bonansea.

Note - Ammonita: Thogersen. Recupero: 3’ st.

Leggi anche: Le più lunghe strisce senza vittorie nel calcio