Roma, 2 agosto 2019 - Grande novità in vista per la Supercoppa Europea 2019 tra Liverpool e Chelsea: il 14 agosto al Besiktas Park di Istanbul a dirigere la gara sarà Stephanie Frappart che diventerà così il primo arbitro donna a dirigere una finale internazionale europea di calcio maschile. 

La Frappart era già diventata famosa in Francia per essere stata la prima donna ad arbitrare una partita di Ligue 1 nel corso di questa stagione, ma già nel 2014 le fu affidata la direzione di una partita di Ligue 2. Sarà femminile proprio tutta la squadra arbitrale in cui sarà presente anche un'italiana: la romana Manuela Nicolosi sarà infatti una delle due assistenti, lei che arbitra in Francia dopo essersi trasferita anni fa varcando il confine alpino. L'altra guardalinee sarà irlandese, Michelle O'Neal mentre il quarto uomo sarà maschio, il locale Cuneyt Cakir che rappresenta la massima istituzione turca per quello che riguarda gli arbitri internazionali. Al VAR, ci sarà il nostro Massimiliano Irrati, considerato ormai il migliore in questa funzione.

A commentare la notizia dell'arbitraggio di Stephanie Frappart è stato anche Ceferin, il presidente della Uefa, molto orgoglioso di questa novità. "Ho detto in molte occasioni che il potenziale per il calcio femminile non ha limiti e sono felice che Stephanie Frappart sia stata scelta per dirigere la Supercoppa insieme a Manuela Nicolosi e Michelle O'Neal. Come organizzazione, diamo la più grande importanza allo sviluppo del calcio femminile in tutte le aree. Spero che le doti e l'impegno che Stephanie ha mostrato nel corso della sua carriera per arrivare fino a questo livello sia di ispirazione per milioni di ragazze e donne in Europa e mostri loro che non ci devono essere barriere per raggiungere un sogno".

Anche l'ex arbitro Rosetti, attuale presidente della Commissione Arbitri della UEFA, ha accolto con buone parole la decisione di affidare alla Frappart l'arbitraggio. "Stephanie ha mostrato che è una delle migliori arbitri donne non solo in Europa ma in tutto il mondo. Ha la capacità per arbitrare ai più alti livelli, come ha dimostrato nella finale dei Mondiali di quest'anno. Spero che il match di Istanbul le dia ancora più esperienza mentre si avvia al picco della sua carriera arbitrale".