Suarez festeggiato da Vidal
Suarez festeggiato da Vidal

Torino, 15 settembre 2020 - Questi sono giorni di fuoco per definire il nome del nuovo attaccante centrale della Juventus. Andrea Pirlo ha mandato una chiaro messaggio alla società ("Ne ho bisogno il prima possibile"), ma le situazioni legate ai due principali obiettivi, Luis Suarez ed Edin Dzeko, sono al momento bloccate. La prima resta la pista preferita per i bianconeri, che tuttavia attendono ancora di capire i tempi tecnici per l'ottenimento da parte dell'attaccante del Barcellona della cittadinanza italiana. L'esame dovrebbe andare in scena questo giovedì: dopodiché non è scontato che il passaporto arrivi a stretto giro di posta, anzi...

Questo è il grande ostacolo che separa la Vecchia Signora dal classe '87, con il quale i piemontesi hanno già raggiunto l'intesa sul contratto (un biennale, con opzione per un'altra stagione, da 6,5 milioni di euro che con i bonus possono diventare 10). Ci sarebbe anche da risolvere la grana della separazione fra Suarez e il Barcellona, dato che il loro accordo scade il 30 giugno 2021, ma non è questo l'aspetto che preoccupa la Juventus. Anche perché l'ex Ajax e Liverpool è stato sostanzialmente messo alla porta dal club catalano, come confermato - seppur non esplicitamente - dalle parole del direttore sportivo Ramon Planes, intervenuto in occasione della conferenza stampa di presentazione di Miralem Pjanic. 

"Luis è un giocatore importante del Barcellona, lo è stato negli ultimi anni. Dobbiamo avere molto rispetto per quei calciatori che hanno dato tanto alla società. Dopo ciò che è successo a fine stagione, abbiamo avviato un processo di cambiamento e stiamo lavorando. Il mercato termina il 5 ottobre, fino a quel momento possono succedere tante cose". Non avendo la certezza sulla possibilità di tesserare l'uruguaiano, i campioni d'Italia stanno tenendo viva l'opzione Dzeko. Nelle ultime ore sono tornate a farsi insistenti le voci su un possibile approdo del bosniaco a Torino, con Mattia De Sciglio che potrebbe essere inserito nell'operazione con la Roma

Operazione che tuttavia è legata a quella fra i giallorossi e il Napoli per Arkadiusz Milik: se la punta polacca dovesse dire di sì ai capitolini, allora anche Dzeko si avvicinerebbe alla Juve. Altrimenti il capitano della Roma non verrebbe lasciato partire.