George Russell su Mercedes (Ansa)
George Russell su Mercedes (Ansa)

Sakhir (Bahrain), 5 dicembre 2020 - Valtteri Bottas è il poleman del Gp SakHir di Formula 1. Il pilota finlandese ha conquistato la pole position davanti al suo nuovo - e provvisorio - compagno di squadra, George Russell, per soli 26 millesimi. Il giovane pilota inglese della Williams, che questo fine settimana si ritrova tra le mani la Freccia d'Argento di Lewis Hamilton (out per coronavirus), ha sfiorato il colpo grosso, ma si dovrà accontentare del secondo posto in griglia, miglior risultato della sua carriera.

Se Verstappen sperava di poter approfittare dell'assenza del campione del mondo in carica, è rimasto decidamente deluso. Comunque sia l'olandese scatterà dal terzo posto, accanto ad un meraviglioso Charles Leclerc. Il pilota monegasco della Ferrari ha tirato fuori dal cilindro un giro fantascientifico, piazzando la rossa in una posizione che decisamente non le compete in questo momento storico e in questo circuito.

Ad avvalorare la prestazione di Leclerc c'è il deludente risultato del compagno di scuderia, Sebastian Vettel, eliminato nel Q2 e che partirà tredicesimo. Completano la top ten Perez, Kvyat, Ricciardo, Sainz, Gasly e Stroll.

Strategie di gara 

Il nuovo, inedito e particolare circuito del Sakhir ha la caratteristica di essere estremamente breve. La pole è arrivata con un tempo di 53 secondi e tre decimi, un record assoluto nella storia della F1. L'unico tratto veramente impegnativo del tracciato si trova nel settore centrale, dove i piloti percorrono ad alta velocità curva 7 e curva 8, ognuno con la propria traiettoria ideale.

Le gomme non hanno evidenziato particolare stress da usura. Per questo motivo i piloti dovrebbero effettuare un solo pit stop, con le gomme soft che sono sempre le più performanti ma che dovrebbero garantire uno stint sufficientemente lungo per poi montare le medie. Gli unici che non procederanno in questa maniera - almeno tra i primi dieci - saranno i due piloti della Mercedes, che scatteranno al via con le gomme gialle.

Il passo gara vedrà una lotta serrata tra Mercedes e Red Bull, con dietro la Racing Point e la Renault. Attenzione alla Ferrari, data come estremamente sfavorita ma che potrebbe centrare un buon risultato, soprattutto con Leclerc che parte là davanti.



Leggi anche: Serie A live, Juventus-Torino 2-1